Brisighella (RA). La cerimonia a ricorso dei caduti nella battaglia di Purocielo si svolgerà sabato 10 ottobre, ore 10.30, presso il monumento di Santa Eufemia di Brisighella, sulla strada che porta a Purocielo. E’ promossa dall’associazione Ca’ di Malanca, in collaborazione con le sezioni Anpi di Brisighella, Faenza e Imola, con il patrocinio dell’Unione dei Comuni della Romagna faentina e della Regione Emilia-Romagna.

Una cerimonia a Purocielo (Foto Cidra Imola)

La cerimonia vuole ricordare una delle più importanti battaglie della lotta di liberazione nell’appennino faentino -imolese contro i nazi-fascisti, nella quale persero la vita 57 partigiani. Si svolse a Ca’ di Malanca e nella vallata del Rio di Co’ il 10, 11 e 12 ottobre del 1944 e vide protagonisti due battaglioni formati da 700 combattenti della 36.a Brigata Garibaldi “A. Bianconcini”.

Il monumento, alla cui base sono riportati tutti i nomi dei caduti, fu realizzato e donato dallo scultore-ceramista Angelo Biancini ed eretto nel 1947, in occasione del primo incontro celebrativo organizzato dai reduci della 36.ma Brigata.

Il programma prevede alle ore 10.30 l’alzabandiera, la deposizione di una corona e l’intervento delle autorità.

L’anniversario della Battaglia di Purocielo sarà inoltre ricordato anche domenica 11 ottobre con la tradizionale escursione sul “Sentiero dei partigiani” con arrivo a Ca’ di Malanca, organizzata dalle sezioni Cai di Faenza, Imola e Lugo.