Imola. L’Amministrazione comunale ha accolto in tempi stretti la richiesta di incontro avanzata dai sindacati confederali ed ha concordato subito una riunione per dare la possibilità ai sindacati e ai rappresentanti dei lavoratori Cefla di spiegare le problematiche e le forti perplessità che hanno nei riguardi dell’accordo di cessione di un ramo di azienda, BU ShopFitting (arredamento per uffici) da parte della coop.

L’incontro si è svolto il 13 ottobre mattina, nella sala del Consiglio comunale ed ha visto la presenza di Mirella Collina – segretaria generale Cgil Imola;  Samuele Lodi – Segretario Fiom E.R.; Stefano Moni – Segretario Fiom Imola; Enrico Bassani – Segretario generale Cisl Area Metropolitana Bolognese; Gian Nicola Frascione – Responsabile CISL zona est Area Metropolitana Bolognese; Marzia Montebugnoli – segreteria Fim Cisl; Giuseppe Rago – segretario generale Uil Imola; Sergio Ultimini Serotti – Uilm; Paolo Da Lan – Segretario Provinciale Uilm; Davide Zappi – Rsu Cefla; Alessandro Favorito – Rsu Cefla;  Valentina Bergami – Rsu Cefla; Stefania Goni – Rsu Cefla; Mattia Ciarlariello – Rsu Cefla; Milagro Ceroni – Rsu Cefla; Alberto Cangini – Rsu Cefla; Lucio Sportelli – Rsu Cefla;

Per l’Amministrazione comunale erano presenti il sindaco Marco Panieri e l’assessore allo Sviluppo economico Pierangelo Raffini.

Durante l’incontro, le delegazioni sindacali hanno rappresentato la situazione di forte disagio e preoccupazione dei lavoratori, che deriva da alcuni atteggiamenti della direzione Cefla e dalle scarse informazioni avute al momento. Per questo le delegazioni sindacali hanno chiesto l’interessamento e il supporto dell’Amministrazione comunale nell’affrontare questa difficile situazione che riguarda la seconda cooperativa imolese, il tessuto economico del territorio e quello occupazionale, nonché il suo indotto.

Il sindaco Panieri e l’assessore allo Sviluppo economico Pierangelo Raffini hanno ribadito e sottolineato il loro interessamento ed il loro pieno appoggio riguardo la trattativa in corso, rendendosi disponibili a considerare la Casa Comunale come punto di snodo e di riferimento per gestire la suddetta trattativa fra le parti.

Le delegazioni sindacali hanno espresso la loro soddisfazione ed il ringraziamento per il rapido interessamento e disponibilità all’incontro e di apertura nelle relazioni da parte dell’Amministrazione comunale.