Imola. La giunta ha deliberato di concedere all’Associazione “Officina Immaginata” l’utilizzo temporaneo, gratuito, della Sala Venturini (via Venturini 24/f), per le attività di post scuola a favore dei ragazzi della scuola secondaria di primo grado “Sante Zennaro”. La sala verrà concessa ogni pomeriggio dal lunedì al venerdì, dalle 16 alle 18.30, durante il periodo di funzionamento delle attività scolastiche, fino al 31 gennaio 2021, salvo eventuale proroga dello stato di emergenza sanitaria.

L’Associazione “Officina Immaginata”, che svolge per conto dell’Istituto Comprensivo n. 5 di Imola le attività di post scuola per i ragazzi della Secondaria di Primo grado “Sante Zennaro”, si è rivolta al Comune chiedendo la disponibilità di spazi nei quali svolgere l’attività, dal momento che non può utilizzare quelli solitamente fruiti all’interno del plesso scolastico. Le attuali disposizioni anti Covid-19 non consentono, infatti, di svolgere le attività di pre/post scuola che tradizionalmente si svolgevano all’interno dei plessi scolastici con le stesse modalità in quanto non compatibili con le disposizioni previste dalle normative di contenimento e ai relativi protocolli.

Da qui la decisione del Comune di assegnare il suddetto spazio, considerando che la sala, di proprietà comunale e direttamente gestita dal Servizio Politiche Sociali, abitative e della coesione, attualmente non è pienamente utilizzata in quanto non sono consentite dalle normative anti Covid-19 le attività ludiche e ricreative private (compleanni, feste, ecc.) per le quali era prevalentemente richiesta. Inoltre la capienza della sala, rideterminata ai sensi dei protocolli Covid-19, è di 13 persone, un numero che soddisfa le esigenze espresse dall’Associazione “Officina Immaginata”. Infine, la vicinanza con il plesso “Sante Zennaro” consente un rapido e sicuro trasferimento degli alunni interessati dalla scuola alla sala stessa.

“In questa epoca di pandemia siamo convinti che i nostri ragazzi  e le loro famiglie abbiano già  fatto abbastanza fatica. Vogliamo sostenere le famiglie e rispondere al bisogno dei nostri ragazzi di vivere un momento di post – scuola insieme ai loro amici, con educatori formati, per evitare che stiano in solitudine. Per questo il Comune ha concesso l’uso  gratuito della sala Venturini, di sua proprietà all’associazione “Officina immaginata” per il post -scuola agli studenti della secondaria di primo grado. Così oltre a non appesantire le famiglie con costi ulteriori, offriamo loro un aiuto nella conciliazione dei tempi di lavoro/famiglia” spiega Daniela Spadoni, assessore al Welfare.

La delibera che concede la sala prevede che l’Associazione “Officina Immaginata” applichi il protocollo di utilizzo sale predisposto dal Comune di Imola, i protocolli regionali riguardanti l’esercizio del pre/post scuola nel I ciclo di istruzione e si attenga allo stesso tempo a tutte le altre vigenti normative per il contenimento della diffusione del virus Covid19. “Officina Immaginata” inoltre, dovrà effettuare, giornalmente, a fine turno una completa e totale pulizia e sanificazione degli spazi utilizzati, ivi compresi arredi, pavimenti, superfici, servizi igienici, attrezzature, utensili e materiali vari, da effettuarsi con le modalità previste dalle norme vigenti.

Ricordiamo che nel sito del Comune www.comune.imola.bo.it nella sezione ‘Diritto allo studio’ sono pubblicati l’albo dei servizi di doposcuola accreditati per l’anno scolastico 2020/2021 e l’elenco dei servizi gratuiti “aiuto compiti”.