Castel San Pietro Terme (BO). “Metodo spreco zero” è il titolo dell’ultimo lavoro di Andrea Segrè che verrà presentato mercoledi’ 21 ottobre ore 20.30, al teatro Cassero (via Matteotti 1) a Castel San Pietro Terme. Iniziativa organizzata dalle biclioteche comunali di Castel San Pietro Terme, in collaborazione con la libreria Atlantide.

Contrariamente a quanto previsto, l’incontro, a causa del peggioramento della situazione sanitaria, non si terrà in presenza al Cassero teatro comunale, ma sarà trasmesso in diretta sul canale Youtube del Comune di Castel San Pietro Terme https://www.youtube.com/user/comunecspt. Sarà possibile intervenire e fare domande utilizzando la funzione “commenti” di Youtube.


Andrea Segrè

Agronomo ed economista italiano, professore di Politica agraria internazionale e comparata presso l’Università di Bologna. A tutti noi dispiace sprecare il cibo. Ogni giorno però ne buttiamo 100 grammi a testa, che diventano 37 chili pro capite e 85 a famiglia ogni anno: un valore per ogni nucleo familiare pari a 450 euro, ma anche un costo per smaltire i rifiuti e un peso sull’ambiente sempre meno giustificabile. È possibile evitare questo inutile sperpero e risparmiare? Sì, e gli accorgimenti per farlo sono alla portata di tutti: Segrè li illustra nel suo libro.

Pieno di informazioni e consigli, il testo – frutto di anni di ricerca dell’autore, massimo esperto italiano sull’argomento – parte dalla compilazione di un “diario dello spreco”, in cui registrare gli alimenti buttati ogni giorno per ogni pasto, per capire i nostri errori, liberarci dalle cattive abitudini e iniziare la nostra “rivoluzione alimentare”.

In pochi passaggi impareremo a fare la spesa in modo intelligente e mirato, senza rincorrere facili e ingannevoli promesse del marketing; a conoscere a fondo il nostro frigorifero, organizzandolo al meglio per la conservazione dei cibi; a leggere le scadenze riportate sulle confezioni e a usare gli imballaggi in modo utile; a fare l’orto in casa; a evitare del tutto gli avanzi, dando agli ingredienti considerati “scarti” una nuova vita attraverso ricette magiche.
Perché non sprecare cibo può cambiarci la vita e salvare davvero il nostro pianeta.