Imola. Oltre a nuove droghe spesso vendute ai giovani, gira sempre più spesso cocaina in città. Proprio durante una serie di controlli contro il traffico di stupefacenti, i carabinieri hanno notato un 39enne originario del Marocco mentre stava vendendo della droga a un’automobilista con cui aveva un appuntamento nei pressi di un supermercato di via Goito.

All’arrivo dell’auto, il 39enne si è avvicinato al finestrino del conducente e ha consegnato un involucro sospetto a un uomo che si trovava seduto al posto di guida. La scena è stata vista dai militari dell’Arma che si trovavano già in zona per monitorare i movimenti del 39enne, la cui identità era emersa durante un’indagine antidroga, con pedinamenti di persone sospette e osservazioni a distanza, finalizzata a disarticolare il traffico di cocaina presente in città.

I due uomini sono stati identificati dai militari. Dopo aver appurato che l’automobilista, 45enne marocchino, aveva acquistato una dose di cocaina, i militari lo hanno segnalato alla Prefettura di Bologna per acquisto personale di sostanze stupefacenti.

Poi hanno sottoposto a una perquisizione personale e domiciliare lo spacciatore. Il 39enne, arrestato per spaccio di sostanze stupefacenti, è stato trovato in possesso di 3.700 euro in contanti e quasi tre etti di droga, tra cocaina e hashish. Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, il 39enne marocchino è stato portato in carcere a disposizione dell’Autorità giudiziaria.