Imola. Una giovane che si sente male, in ospedale, perché ha fumato una sigaretta “drogata”, senza saperlo, offertagli da un altro degente.

La strana vicenda è avvenuta il 23 ottobre quando la Centrale del Numero Unico di Emergenza 112 ha ricevuto la telefonata di un medico in servizio presso un ospedale che riferiva di aver soccorso una paziente che si era sentita male perché aveva assunto della droga.

I militari dell’Arma si sono recati immediatamente sul posto e quando sono arrivati, hanno scoperto che la donna aveva avuto una crisi psico-fisica a causa di uno spinello confezionato da un altro degente dell’ospedale che voleva “rilassarla”.

La ragazza sfortunata si sarebbe sentita male perché non era a conoscenza che all’interno della sigaretta artigianale ci fosse della marijuana. Identificato dai carabinieri, il giovane maggiorenne è stato denunciato per detenzione di sostanze stupefacenti. anche perché trovato in possesso di una quindicina di grammi di marijuana. La sostanza stupefacente è stata sequestrata e affidata ai tecnici di laboratorio del Comando Provinciale Carabinieri Bologna.