Con il nuovo DPCM, diventano più difficili le truffe fisiche. Così, si incrementano quelle via web. Due, in questi giorni, proprio nel circondario.

A Medicina, i carabinieri della Tenenza hanno denunciato una 30enne italiana per aver messo in vendita dei cuccioli di cane, mentre a Dozza, i militari dell’Arma hanno denunciato un 19enne italiano per una truffa bancaria.

La truffa dei cuccioli è stata scoperta durante un’indagine che i carabinieri avevano avviato dopo che un 50enne del luogo si era rivolto ai militari per denunciare il mancato recapito di alcuni cani che aveva acquistato su internet al prezzo di 800 euro, una somma che aveva versato sulla carta di credito di un venditore, resosi irreperibile al ricevimento del denaro. Il 19enne, invece, è stato denunciato per aver carpito i codici bancari di una 31enne di Dozza, prelevandole, a sua insaputa, 2.000 euro.