La Giunta comunale faentina ha approvato i progetti definitivi volti a realizzare interventi scolastici in due istituti della città per un totale di 1 milione e 260 mila euro. Le scuole coinvolte sono l’edificio che ospita la scuola media “Cova- Lanzoni” e la sezione distaccata del complesso “Carchidio-Strocchi”, ossia la scuola media di Reda.

Il primo intervento prevede lavori di adeguamento alle normative antisismiche della scuola media di via Martiri Ungheresi a Faenza, che consistono in particolare nel consolidamento dei solai, negli interventi sulle murature, nel rinforzo delle pareti all’ultimo piano, nella demolizione e successiva ricostruzione della copertura, sostituendo altresì le grandi vetrate ed eliminando alcune tettoie e pensiline, adeguando l’edificio alle norme antincendio.

I lavori nella scuola media di Reda prevedono invece la sostituzione della pavimentazione (circa 900 metri quadri), poiché contenente tracce di amianto; essa verrà sostituita da una copertura di ultima generazione senza tracce di amianto. Il secondo intervento interesserà gli infissi della scuola, che verranno sostituiti.

“Siamo molto orgogliosi di questi due delibere, perché la sicurezza delle nostre scuole è prioritaria. Gli edifici scolastici sono ogni giorno frequentati da centinaia di studenti, da docenti e dal personale che manda avanti questa importante istituzione. È fondamentale dare sicurezza alle famiglie e mettere al riparo le nostre generazioni future e chi vi lavora. Questi interventi strutturali, fatti con risorse pubbliche, sono indispensabili e vanno assolutamente in questa direzione”, sottolinea Massimo Isola, sindaco di Faenza.

(Annalaura Matatia)