Roma. E’ stato un avvio con il botto. A 9 ore dal via il Portale mobilità del Ministero dell’ambiente (quello dove è possibile chiedere il bonus fino a 500 euro per la mobilità non inquinante: bici, monopattini, ecc.) sono stati già assegnati più di 36 milioni di contributi e voucher.

Un successo pieno e, almeno fino ad ora, senza macchie. C’era molta attesa per l’avvio dell’applicazione web, mediante la quale, con le proprie credenziali Spid (identità digitale del cittadino) chiunque ha acquistato un mezzo ecologico dal 4 maggio scorso può farsi rimborsare il 60% di quanto speso, nel limite massimo di 500 euro.

Partenza ordinata, al di là degli scettici, con una sala di attesa virtuale dove attendere il proprio turno. E di fila ce n’è parecchia. Stamattina alle 9 e 30 la lista di attesa superava le 700 mila unità Numeri importanti ma ben gestiti. L’applicativo scorre automaticamente e avvisa – anche con un messaggio sonoro – quando arriva il nostro turno.

Tutto sommato, dall’annuncio l’attesa è stata lunga, un ottimo modo per evitare di passare interminabili ore davanti allo schermo. Nel momento in cui ora scriviamo ci sono in attesa più di 600 mila potenziali richiedenti.

Le risorse stanziate, 215 milioni di euro, per ora paiono bastare per evitare il temuto click day.

Verner Moreno