Imola. Il Comune aderisce alla campagna ambientale “Per un pugno di mozziconi …”, promossa da “La Valle delle Albicocche”, azienda agricola con poderi a Bagnacavallo e nella Valle del Santerno, in collaborazione con l’Associazione “Cambiavento” di Imola.

Nei giorni scorsi, infatti, la giunta comunale ha deliberato di aderirvi, in occasione del Baccanale 2020, in programma dal 31 ottobre al 22 novembre a Imola e dintorni.


La campagna ha lo scopo di sensibilizzare i cittadini e le cittadine a non gettare a terra i mozziconi delle sigarette, che sono tra i rifiuti più diffusi nell’ambiente (quarti dopo plastica, polistirolo e tappi) e contengono al loro interno circa 4mila sostanze nocive che finiscono con l’inquinare acqua e terreni.

Come spiega l’assessore all’Ambiente, Elisa Spada, “la campagna ha un duplice valore: da un lato è l’occasione per dare continuità ai progetti intrapresi nel campo dell’educazione ambientale dall’Amministrazione comunale, promuovendo la diffusione della cultura del rispetto dell’ambiente e della solidarietà. Dall’altro, è un’opportunità non solo per la pulizia di aree verdi della nostra città, ma anche per il consolidamento della collaborazione tra cittadini, istituzioni locali ed associazioni, al fine di sostenere il rispetto per il territorio”.

Pulizia parchi e contenitori per la raccolta dei mozziconi fuori dai pubblici esercizi – La campagna, che si svolgerà in concomitanza con il Baccanale 2020, si svilupperà su due diverse attività. La prima è la pulizia di parchi e giardini pubblici con il coinvolgimento di volontari e associazioni del territorio. Questi interventi si svolgeranno nel pieno rispetto delle normative anti Covid-19, quindi occorre innanzitutto essere dotati di mascherina e rispettare il distanziamento fra persona e persona. Nello specifico, domenica 8 novembre, dalle 10 alle 12, si pulirà il Parco dell’Osservanza; domenica 15 novembre, sempre dalle ore 10 alle ore 12, i Giardini di San Domenico e la Pineta 13 maggio 1944. Infine domenica 22 novembre, dalle ore 10 alle ore 12, il prato della Rocca Sforzesca.

La seconda attività prevede la collocazione di contenitori dedicati per la raccolta di mozziconi all’esterno dei pubblici esercizi, con locandine che spiegano lo scopo dell’iniziativa.

Al termine della campagna, i mozziconi saranno consegnati a Domenico Errani, dell’Azienda Agricola “La Valle delle Albicocche” che in cambio donerà prodotti agricoli, in particolare mele, che il Comune destinerà ad associazioni attive nel sostegno alle famiglie della città in difficoltà economica. Inoltre, il Comune si impegnerà ad aumentare il numero dei portacenere presenti nei parchi pubblici cittadini, collocandone 20 nuovi.

Ricordiamo, infine, che i mozziconi così raccolti saranno utilizzati in sistemi sperimentali di riciclo.