Castel San Pietro (Bo). A conferma del sostegno ai pubblici esercizi colpiti dalle restrizioni di orario previste dagli ultimi DPCM, la giunta guidata dal sindaco Fausto Tinti ha prorogato fino al 31 dicembre di quest’anno le disposizioni per il rilascio di concessioni per l’occupazione temporanea di suolo pubblico che aveva deliberato il 19 maggio scorso, all’inizio della fase 2 dell’emergenza per la pandemia da Covid-19.

Una vista panoramica
di Castel San Pietro

“La nuova ondata di contagi e la proroga dello stato di crisi rendono necessario – sottolinea il sindaco Fausto Tinti – un ulteriore aiuto per i pubblici esercizi, messi nuovamente a dura prova dalle restrizioni anti-Covid che limitano già da settimane i loro orari di apertura. I commercianti devono sapere che l’Amministrazione comunale è al loro fianco e che conta sulla loro collaborazione affinché vigilino sul rispetto del distanziamento e sull’uso corretto della mascherina da parte di chi frequenta i loro locali. Facciamo la nostra parte, tutti insieme”.

In pratica bar e ristoranti hanno la possibilità di utilizzare o di estendere lo spazio esterno ai locali per aumentare i posti disponibili per la somministrazione di cibi e bevande alla propria clientela, senza dover pagare la Cosap, ovvero la tassa di occupazione del suolo pubblico.

Fino ad ora sono una dozzina i pubblici esercizi in tutto il territorio comunale che hanno già avuto la concessione e possono richiederne l’estensione fino al 31 dicembre con una semplice comunicazione al Comune (esente da bolli). Tutti gli altri esercizi che desiderano usufruire di questa opportunità possono comunque presentare la domanda fino al 31 dicembre.

I moduli si possono scaricare dal sito del Comune: https://www.comune.castelsanpietroterme.bo.it/ufficio/polizia-amministrativa-sanitaria-e-veterinaria

Per informazioni: Servizio di Polizia Amministrativa tel. 051 6954214.