Bologna (Aggiornamento ore 12 del 6 novembre). Continua anche nella giornata odierna la crescita dei contagi: 37.809 (+3.304) con 234.245 tamponi, i decessi sono 446 (+1). Non si fermano, purtroppo, i ricoveri nelle terapie intensive, nelle ultime ore sono cresciuti di 124 unità per un totale di 2.515.

I casi totali dall’inizio della pandemia sono 862.681. I ricoverati con sintomi sono 24.005 (+ 749). Gli attuali positivi sono 499.118 (+ 26.770), i guariti odierni sono 10.586 (+ 5.625 rispetto a ieri) per un totale di 322.9259. In Emilia Romagna crescita dei decessi: ben 40 (+ 27), i casi positivi sono 1.953 (- 227) con 20.800 tamponi (+ 500). Nell’imolese i nuovi casi sono 57 (- 1) con 408 tamponi (+ 33).

In Lombardia nelle ultime 24 ore i casi sono 9.934 8.822 (+ 1.112), seguono Piemonte 4.878 (+ 1.707), Campania 4.508 (+ 620), Veneto 3.297 (+ 33), Lazio 2.699 (- 36), Toscana 2.592 (+ 319). Il Molise resta la regione con meno positivi: 76 (+ 31).

La situazione di ieri >>>>

La situazione in Italia in tempo reale >>>>

La situazione nell’Ausl di Imola

Su 408 tamponi refertati ieri sono 57 i casi registrati dall’Ausl di Imola e 24 i guariti. Si tratta di 15 persone asintomatiche e di 42 sintomatici. 21 persone erano già in isolamento, 5 casi sono stati individuati attraverso contact training, 1 per test regionale per categoria. Si tratta di 33 persone di Imola, 7 di Castel San Pietro terme, 2 di Dozza, 6 di Medicina, 1 di Mordano, 1 di Castel del Rio, 5 di CastelGuelfo di Bologna e 3 fuori territorio. Sono 22 i ricoveri al S. Maria della Scaletta, mentre le persone diagnosticate dalla nostra Azienda ma centralizzate in terapia intensiva a Bologna restano 4. 1304 i casi totali da avvio epidemia e 632 quelli attivi.
Dal 2 al 4 novembre sono stati 29 i soggetti riscontrati positivi che frequentavano un ambito scolastico (23 studenti, 6 tra docenti ed altro personale).

La situazione in regione

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 67.041 casi di positività, 1.953 in più rispetto a ieri, su un totale di 20.847 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è oggi del 9,4%, rispetto al 10,7% di ieri.

Il nuovo Rt regionale, l’indice di trasmissibilità del virus, è dell’1,57, in calo rispetto all’1,63 della scorsa settimana.

Dei nuovi contagiati, sono 932 gli asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali.

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: complessivamente, tra i nuovi positivi 280 persone erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone e 347 sono state individuate nell’ambito di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 43,8 anni.

Su 932 asintomatici, 332 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 51 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 5 per screening sierologico, 11 con i test pre-ricovero. Per 533 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 478 nuovi casi, Modena con 309, poi Reggio Emilia (279), Rimini (197), Parma (194), Piacenza (178), Ferrara (102), Ravenna (82), seguono Forlì (59) Imola (57), e Cesena (18).

I tamponi effettuati sono stati 20.847, per un totale di 1.695.309. A questi si aggiungono anche 3.624 test sierologici.

I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 33.730 (1.757 in più di ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 31.880 (+1.672 rispetto a ieri), il 94,5% dei casi attivi.

Purtroppo, si registrano 40 nuovi decessi:11 in provincia di Reggio Emilia (otto uomini di cui due di 87 anni e gli altri di 83,81,79,71, 69, 62; e tre donne rispettivamente di 89,92 e 88 anni), 10 anche in provincia di Ravenna (sei donne di cui due di 94 anni e le altre di 93,91,86, 71; quattro uomini di 91,89,71 e 63 anni); 9 in provincia di Modena (cinque donne di 100, 99, 92, 92, 86 anni e quattro uomini di 90, 89, 82, 78 anni ), 3 in provincia di Parma (due uomini di 87 e 74 anni e una donna di 94), 3 anche in provincia di Bologna (due donne di 87 e 79 anni e un uomo di 94 anni), 2 a Piacenza (un uomo di 70 anni e una donna di 35 con patologie pregresse), e 1 in provincia di Ferrara (un uomo di 81 anni) e in provincia Forlì-Cesena (una donna di 76 anni). Nessun decesso nella provincia di Rimini. Dall’inizio dell’epidemia i decessi in Emilia-Romagna sono complessivamente 4.752.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 177 (nessun aumento rispetto a ieri a livello regionale), 1.673 quelli in altri reparti Covid (+85).

Sul territorio, le persone ricoverate in terapia intensiva sono così distribuite: 8 a Piacenza (-1 rispetto a ieri), 18 a Parma (+1 rispetto a ieri), 14 a Reggio Emilia (stabili rispetto a ieri), 31 a Modena (-2 da ieri), 61 a Bologna (-2 rispetto a ieri), 4 a Imola (invariati rispetto a ieri),11 a Ferrara (+2 da ieri), 8 a Ravenna (invariati), 4 a Forlì ( +1 rispetto a ieri), 2 a Cesena (numero invariato rispetto a ieri) e 16 a Rimini (+1 rispetto a ieri).

Le persone complessivamente guarite salgono a 28.559 (+156 rispetto a ieri).

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella i cui è stata fatta la diagnosi: a Piacenza 7.924(+178 rispetto a ieri, di cui 102 sintomatici), 6.530 a Parma (+ 194, di cui 120 sintomatici), 10.328 a Reggio Emilia (+279, di cui 167 sintomatici),10.479 a Modena (+309, di 141 cui sintomatici), 13.251 a Bologna (+478, di cui 254 sintomatici), 1.304 casi a Imola (+57, di 42 cui sintomatici), 3.196 a Ferrara (+102, di cui 10 sintomatici), 3.778 a Ravenna (+82, di cui 39 sintomatici), 2.755 a Forlì (+59, di cui 49 sintomatici), 2.074 a Cesena (+18, di cui 11 sintomatici) e 5.422 a Rimini (+197, di cui 86 sintomatici).