Imola. Nell’ultimo punto del consiglio comunale del 5 novembre, discusso a tarda sera, il rappresentante del Movimento 5 stelle Ezio Roi è partito lancia in resta presentando una mozione molto decisa che chiedeva la chiusura e la bonifica della discarica Tre Monti.

Secondo Roi ,”Hera e Con.Ami pare vogliano continuare a investire sul progetto di sopraelevazione della discarica di via Pediano con l’appoggio a questo punto della maggioranza Pd che ha votato contro la mozione che chiedeva chiarezza sull’argomento, un sì o un no, gridando persino alla ‘provocazione’ nell’aver presentato così presto questo argomento ai nuovi consiglieri ‘impreparati’. La maggioranza pare invece fin troppo consapevole e orientata nelle scelte in quanto con questo voto ha di fatto confermato le voci insistenti che hanno visto trapelare un tentativo in corso di aggirare la sentenza, contro logica e buonsenso. È urgente a questo punto convocare le commissioni preposte Partecipate e Ambiente al fine di invitare al tavolo il presidente del Con.Ami e un referente di Hera per chiarire il futuro della discarica e, visto che i gruppi di maggioranza invocano la partecipazione, anche un referente del Comitato Vediamoci chiaro che su questo tema ha fatto della partecipazione il suo punto forte”.

La replica della capogruppo del Pd Francesca Degli Esposti è la seguente: “Nel futuro della nostra città vediamo il superamento della discarica e una gestione intelligente dei rifiuti, investendo risorse nell’economia circolare. Ovviamente tutto ciò sarà possibile con una attenta e studiata pianificazione della sua riconversione e della futura gestione dei rifiuti. Abbiamo chiesto al consigliere Roi, che è stato al governo della città e sa come funziona, di ritirare la mozione, in modo da approfondire prima il tema nella commissione competente, andando ad incontrare anche tutti gli attori coinvolti. La nostra richiesta non è stata accolta e questo ha dimostrato quanto la mozione fosse strumentale, con nessun obiettivo di dare un valore aggiunto alla discussione o fare qualcosa di concreto per la città. Fino ad oggi e fino a prova contraria, il superamento della discarica è stato solo un annuncio della precedente Amministrazione pentastellata che non ha voluto o non è riuscita nell’intento di chiudere definitivamente la questione”.