Due nuovi drive through saranno montati nelle prossime ore nel territorio del circondario: uno a Castel San Pietro e uno a Medicina. Grazie alla collaborazione con la Protezione Civile dell’Ana (Associazione Nazionale degli Alpini) le due strutture saranno a disposizione già da venerdì 13 novembre. A Castello l’area prescelta è il parcheggio di fronte alla Casa della Salute, mentre a Medicina viene spostato dalla Casa della Salute a via delle Fragole, parcheggio del Centro Sociale Ca’ Nova. Le due nuove strutture rientrano in un programma più ampio dell’Azienda Sanitaria imolese per aumentare notevolmente la disponibilità di effettuazione del test molecolare per la diagnosi dell’infezione da Sars-Cov-2. E di pari passo si sta formando anche nuovo personale.

“Questi nuovi drive-through sono una ulteriore importante tappa per contrastare la pandemia, in una fase particolarmente difficile, fornendo il massimo supporto nell’individuare l’infezione, a tutela della nostra popolazione – ha sottolineato il direttore generale dell’Ausl Andrea Rossi -. Ringrazio la Protezione Civile dell’Ana e i sindaci dei Comuni coinvolti per la collaborazione fornita”.

“E’ necessario rinforzare i nostri punti testing per poter rallentare il più possibile il contagio – spiega Sabrina Gabrielli, dirigente coordinatrice delle Case della Salute del territorio -. Per tale motivo è stato deciso di creare queste due strutture per fornire punti più agevoli per i nostri cittadini e aumentare il numero dei tamponi giornalieri. Da venerdì saranno attivi con i primi appuntamenti in orari dedicati. Non sono ad accesso diretto e ci occuperemo della programmazione dei tamponi e di fornire gli appuntamenti ai cittadini che devono effettuare il test”.

 “Non smetteremo mai di ringraziare l’Azienda Usl di Imola, e tutto il suo personale, per l’importante contributo che sta dando per contrastare questo maledetto virus – sottolinea il sindaco di Castel San Pietro Terme Fausto Tinti -.  L’autorità sanitaria imolese è all’avanguardia nell’attività di tracciamento dei contagi, nella cura dei pazienti e anche in quella dell’isolamento dei cittadini positivi che non possono restare nella propria abitazione. Abbiamo la fortuna di vivere in un territorio ben presidiato, è importante che ognuno di noi faccia la propria parte attenendosi con responsabilità alle norme anti-Covid per non vanificare gli enormi sforzi e il lavoro del nostro personale sanitario e dei volontari impegnati nelle attività corollarie a sostegno della popolazione”.

“A Medicina il Drive through è sempre stato attivo dallo scorso marzo presso la Casa della Salute, – spiega il sindaco Matteo Montanari – avvicinando e migliorando il servizio a favore dei cittadini. Il nuovo punto drive è strutturato in modo da poter garantire uno spazio ancora più agevole per i cittadini che arriveranno in auto e un maggiore comfort agli operatori socio-sanitari.”