Imola. Dopo le preoccupazione per il numero dei contagi nella giornata di ieri a Imola, l’Ausl precisa “che in questi giorni l’Azienda Usl ha potenziato l’attività di testing, grazie al fondamentale supporto dell’Esercito italiano e del Drive through Difesa attivo da venerdì scorso nel parco lungofiume, e l’attività di tracciamento dei casi, con un aumento considerevole del personale dedicato. Questa attività potenziata permette di testare ed isolare i contatti stretti conviventi di casi positivi che molto spesso si rivelano essi stessi positivi, generando un aumento nei numeri delle persone positive ed isolate”. In pratica significa che l’Ausl sta cercando, tramite il tracciamento dei contatti di persone positive, di anticipare lo sviluppo della malattia. Nelle ultime 24 ore su 678 (ieri erano 905) tamponi refertati, sono 109 i nuovi casi positivi nel territorio imolese.

Il drive through nel parco lungofiume di Imola

Aggiornamento Italia ore 12 del 12 novembre

In Italia non si ferma la crescita dei contagi che ormai hanno superato il milione di casi. Nelle ultime 24 ore i contagi sono stati 37.978 (+ 5.017 rispetto a ieri) con 234.672 tamponi (+ 9.032). Crescono ancora i decessi: 636 nelle ultime 24 ore (+ 13). Altre 89 persone in terapia intensiva per un totale di 3.170. I casi totali dall’inizio della pandemia sono 1.066.401. I ricoverati con sintomi sono 29.873 (+ 429). Gli attuali positivi sono 635.054 (+ 21.696), i guariti odierni sono 15.645 (+ 6.555 rispetto a ieri) per un totale di 387.758.

In Emilia Romagna sono 49 i decessi nelle ultime 24 ore (ieri 31), i casi positivi sono cresciuti di 2.402 unità con 20.300 tamponi (- 370).

Nelle 24 ore i nuovi contagi in Lombardia sono 9.291, Piemonte 4.787, Campania 4.065, Veneto 3.564, Lazio 2.686, Toscana 1.932.

La situazione di ieri >>>>

La situazione in Italia in tempo reale >>>>

La situazione nell’Ausl di Imola

Dei 109 casi positivi odierni, 44 sono asintomatici e 65 sintomatici. 8 persone erano già in isolamento, 20 casi sono stati individuati attraverso contact training, 2 tramite test per categoria. 9 persone sono riconducibili a focolai già noti. 32 i guariti. Stamattina alle 8 erano 48 le persone ricoverate in Medicina Covid (3° piano Ospedale di Imola), mentre salgono a 7 le persone diagnosticate dalla nostra Azienda e centralizzate in terapia intensiva a Bologna. Sono 1822 i casi totali da inizio epidemia, 952 i casi attivi.

La situazione in regione

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 80.684 casi di positività, 2.402 in più rispetto a ieri, su un totale di 20.310 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è oggi dell’11,8%, pressoché la stessa di ieri.

In calo l’Rt regionale, che misura la trasmissibilità del contagio: secondo le prime anticipazioni, il nuovo dato settimanale è di 1,4 (rispetto all’1,57 della scorsa settimana e all’1,63 di quella precedente).

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, sono 1.264 gli asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 337 persone erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone e 462 sono state individuate nell’ambito di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 43,8 anni.

Su 1.264 asintomatici, 387 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 56 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 10 con gli screening sierologici, 16 tramite i test pre-ricovero. Per 795 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

La situazione dei contagi nelle province dell’Emilia-Romagna vede Modena con 551 nuovi casi e Bologna con 513; a seguire Reggio Emilia (269), Piacenza (206), Parma (175), Rimini (172), Ravenna (130) e Ferrara (118). Poi Imola (109), Cesena (89) e Forlì (70).

I tamponi effettuati sono stati 20.310, per un totale di 1.804.471. A questi si aggiungono anche 3.871 test sierologici.

I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 46.024 (2.134 in più di ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 43.702 (+2.106 rispetto a ieri), quasi il 95% del totale dei casi attivi.

Purtroppo, si registrano 49 nuovi decessi: 26 a Bologna (11 uomini di 63, 69, 71, 79, 80, 81, 82, 84, 86, 94 e 101 anni, 2 uomini di 74 anni, 2 di 75 anni, 2 di 78 anni e 2 di 83 anni, 5 donne di 69, 80, 90, 91 e 94 anni e due donne di 83 anni), 13 a Modena (7 uomini di 43, 65, 72, 78, 83, 85 e 90 anni, 2 uomini di 82 anni e 4 donne di 85, 93, 94 e 96 anni), 3 a Ferrara (2 uomini di 82 e 88 anni e una donna di 87), 2 a Ravenna (2 uomini di 84 e 93 anni), 2 a Parma (2 uomini di 64 e 86 anni), uno a Cesena (un uomo di 81 anni), uno a Rimini (un uomo di 72 anni), uno a Piacenza (una donna di 79 anni). Dall’inizio dell’epidemia di Coronavirus, in Emilia-Romagna i decessi sono complessivamente 4.925.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 228 (+6 rispetto a ieri), 2.094 quelli in altri reparti Covid (+22).

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 13 a Piacenza (+1 rispetto a ieri), 18 a Parma (+1), 21 a Reggio Emilia (+1), 48 a Modena (+3), 67 a Bologna (+2), 7 a Imola (+1), 15 a Ferrara (invariato), 12 a Ravenna (-1), 7 a Forlì (+1), 2 a Cesena (-3) e 18 a Rimini (invariato).

Le persone complessivamente guarite salgono a 29.734 (+219 rispetto a ieri).

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella i cui è stata fatta la diagnosi: 8.971 a Piacenza (+206 rispetto a ieri, di cui 89 sintomatici), 7.514 a Parma (+175, di cui 104 sintomatici), 12.096 a Reggio Emilia (+269, di cui 180 sintomatici), 13.713 a Modena (+551, di cui 259 sintomatici), 16.013 a Bologna (+513, di cui 182 sintomatici), 1.822 casi a Imola (+109, di cui 65 sintomatici), 3.888 a Ferrara (+118, di cui 19 sintomatici), 4.653 a Ravenna (+130, di cui 43 sintomatici), 3.157 a Forlì (+70, di cui 55 sintomatici), 2.488 a Cesena (+89, di cui 56 sintomatici) e 6.369 a Rimini (+172, di cui 86 sintomatici).

In seguito a verifica sui dati comunicati nei giorni passati è stato eliminato 1 caso (a Parma) in quanto giudicato caso non COVID-19./JF