Aggiornamento Italia ore 12 del 17 novembre. Aumentano in Italia i decessi che in 24 ore sono stati ben 731 (contro i 504 di ieri), i casi positivi in Italia raggiungono quota 32.191 (+ 4.837 rispetto a ieri) con 208.458 tamponi (+ 55.795). Continuano a salire pericolosamente i ricoveri nelle terapie intensive, oggi 120 in più per un totale di 3.612. I decessi totali dall’inizio della pandemia sono 46.464. I casi totali 1.238.072. I ricoverati con sintomi 33.074 (+ 538). Gli attuali positivi sono 733.810 (+ 16.026), i guariti odierni sono 15.434 per un totale di 457.798. Il rapporto tra positivi al Covid e test effettuati è al 15,44% contro il 17,92% di ieri.

In Emilia Romagna vi sono 48 nuovi decessi (+ 25 rispetto a ieri), i casi positivi sono stati 2.219 (-320 rispetto a ieri) con 22.300 tamponi (+ 7.900), 332 i guariti (+ 37 rispetto ieri). Nell’Ausl di Imola cinque decessi e 120 positivi (+ 6 rispetto a ieri).

Nelle 24 ore i nuovi contagi in Lombardia sono 8.448 (ieri 4.128), Veneto 3.124 (1.966), Campania 3.019 (4.079), Piemonte 2.606 (3.476), Lazio 2.538 (2.407), Toscana 2.361 (2.433), Sicilia 1.698.

 

La situazione di ieri >>>>

La situazione in Italia in tempo reale >>>>

Le misure in vigore in Emilia Romagna >>>>

La situazione nell’Ausl di Imola

Su 590 tamponi refertati, oggi sono 120 i nuovi casi positivi registrati dall’Ausl di Imola. Sono 68 asintomatici e 52 sintomatici: 3 casi individuati attraverso il tracciamento, 1 riconducibile a focolaio già noto. 64 i guariti.

La giornata di oggi è purtroppo funestata da molti decessi: due cittadine imolesi di 80 anni e 90 anni (una delle quali ospite della CRA F. Baroncini) ed una donna di Casalfiumanese di 80 anni, sono decedute al reparto Covid di Imola, mentre una donna di 41 anni residente e ricoverata a Bologna, ma refertata ad Imola. Risulta invece conteggiata tra i decessi dell’Ausl di Bologna una cittadina medicinese di 86 anni. Salgono a 52 i decessi per/con Covid 19 da inizio epidemia. In totale i casi salgono a 2269 e 1219 sono i casi attivi.

Stamattina erano 47 i ricoverati in Medicina Covid ad Imola e 7 le persone in ECU, mentre una sola persona diagnosticata dalla nostra Azienda è attualmente centralizzata in terapia intensiva a Bologna.

Dal 12 al 14 novembre compresi sono stati 37 i casi positivi che avevano frequentato un ambito scolastico (28 studenti e 9 tra operatori scolastici e studenti). In 16 casi sono state isolate le classi.

La situazione in regione

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 93.285 casi di positività, 2.219 in più rispetto a ieri, su un totale di 22.381 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è oggi del 9,9%, rispetto al 17,6% di ieri.

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 984 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 304 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone e 456 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 45,2 anni.

Su 984 asintomatici, 361 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 65 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 4 con gli screening sierologici, 21 tramite i test pre-ricovero. Per 533 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

La situazione dei contagi nelle province dell’Emilia-Romagna vede Modena con 517 nuovi casi e Bologna con 360, a seguire Reggio Emilia (241), Ravenna (230), Rimini (207), Piacenza (200), l’imolese (120), Ferrara (117). Poi Parma e Forlì (entrambe con 81 casi), e Cesena (65).

Effettuati 22.381 tamponi, per un totale di 1.895.816. A questi si aggiungono anche 3.774 test sierologici.

I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 57.268 (1.839 in più di ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 54.570 (+1.781 rispetto a ieri), il 95,2% del totale dei casi attivi.

Purtroppo, si registrano 48 nuovi decessi: 20 in provincia di Bologna (9 donne rispettivamente di 69, 79, 81, 86, 87, 88, 91 anni e 2 di 85 anni; 7 uomini di cui 2 di 74 anni, uno di 78, uno di 80, 2 di 84 e uno di 85 anni; altre 4 donne nell’imolese, rispettivamente di 41 anni, 90 anni e 2 di 80 anni); 8 in quella di Reggio Emilia (3 donne, una di 64 anni e 2 di 86 anni, e 5 uomini di 84, 85, 87, 92, 93 anni); 7 in provincia di Modena (6 donne rispettivamente di 70, 84, 91, 92 e due 90enni, e un uomo di 96 anni), 7 in quella di Ravenna (3 donne di 77, 87 e 89 anni e 4 uomini di 73, 74, 82 e 92 anni), 3 in quella di Parma (tutte donne, rispettivamente di 81, 83 e 91 anni); uno a Piacenza (un uomo di 88 anni), uno a Ferrara (un uomo di 87 anni) e uno in provincia di Forlì-Cesena (un uomo di 79 anni di Cesenatico). Dall’inizio dell’epidemia di Coronavirus, in Emilia-Romagna i decessi sono complessivamente 5.115.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 247 (dato stabile rispetto a ieri), 2.451 quelli in altri reparti Covid (+58).

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 12 a Piacenza (dato invariato rispetto a ieri), 17 a Parma (invariato), 26 a Reggio Emilia (+1), 64 a Modena (+2), 66 a Bologna (+2), 1 a Imola (-2), 20 a Ferrara (invariato), 11 a Ravenna (-3), 6 a Forlì (dato invariato), 1 a Cesena (invariato) e 23 a Rimini (invariato).

Le persone complessivamente guarite salgono a 30.902 (+332 rispetto a ieri).

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 10.023 a Piacenza (+200 rispetto a ieri, di cui 90 sintomatici), 8.202 a Parma (+81, di cui 48 sintomatici), 13.659 a Reggio Emilia (+241, di cui 185 sintomatici), 16.662 a Modena (+517, di cui 377 sintomatici), 18.460 a Bologna (+360, di cui 147 sintomatici), 2.269 casi a Imola (+120, di cui 52 sintomatici), 4.542 a Ferrara (+117, di cui 6 sintomatici), 5.667 a Ravenna (+230, di cui 116 sintomatici), 3.521 a Forlì (+81, di cui 57 sintomatici), 2.932 a Cesena (+65, di cui 51 sintomatici) e 7.348 a Rimini (+207, di cui 106 sintomatici).