Imola. I soci del Lions Club Val Santerno hanno deciso di trasformare in un’azione solidale per il territorio i costi per i loro due ultimi incontri conviviali, che l’emergenza epidemiologica ha cancellato.

Così è stata scelta l’associazione “No sprechi” come destinataria di una donazione di olio, tonno, uova, burro e caffè acquistati presso la coop del Centro Leonardo che ha praticato uno sconto sul prezzo di vendita.

La consegna dei viveri presso la sede della associazione “No sprechi” a Imola

“No sprechi” distribuirà i prodotti alla persone che assiste, tutte già segnalate e registrate quali soggetti con gravi difficoltà economiche. Si tratta di 350 famiglie, 1280 persone, il cui numero potrebbe aumentare e che No Sprechi rifornisce con una metodologia rigorosa e rispettosa della dignità delle persone.

No Sprechi nasce dalla volontà congiunta di associazioni diverse, Anteas, Caritas, Croce Rossa, Santa Caterina, San Vincenzo, Trama di terra di rispondere ai bisogni primari delle persone ed opera da tempo sul territorio con un emporio solidale con una catena distributiva efficiente sul territorio.

Ancora una volta i valori del Lionismo ed il motto “We serve/Noi serviamo” hanno trovato concreta applicazione nel territorio, così come il tema distrettuale che quest’anno è focalizzato sulle nuove povertà che non solo l’emergenza sanitaria sta rivelando. “Dove c’è bisogno, c’è un Lion” non è solo uno slogan per il L.C. Val Santerno!