Il vicesindaco e assessore al Bilancio Fabrizio Castellari

Imola. “Il bilancio 2020, che stiamo portando avanti dopo averlo ereditato a fine settembre, è in equilibrio e i conti sono in ordine”. Lo dichiara il vicesindaco ed assessore al Bilancio, Fabrizio Castellari, alla luce della delibera “Verifica definitiva degli equilibri generali di bilancio e variazione al bilancio di previsione 2020/2022” che la giunta ha approvato e che sottoporrà all’esame del consiglio comunale di giovedì 26 novembre, dopo l’illustrazione nella Commissione Bilancio, in programma martedì 24 novembre.

Con la delibera di variazione di bilancio, il Comune di Imola effettua, nel rispetto del termine del 30 novembre, una verifica conclusiva sull’attendibilità dei dati del bilancio di previsione 2020/2022.

Nella verifica di agosto il Commissario aveva riscontrato che il bilancio di parte corrente non era in equilibrio ed era stato costretto ad utilizzare avanzo libero per circa 801mila per ripristinare il pareggio.

In occasione della verifica attuale, è emerso che le previsioni relative alle entrate correnti sono sostanzialmente confermate, mentre le spese di parte corrente si sono ridotte. Il bilancio di previsione è pertanto in equilibrio, senza la necessità di utilizzare avanzo libero per il finanziamento di spese di parte corrente.

L’avanzo libero accertato con il rendiconto 2019 torna pertanto nella disponibilità dell’Amministrazione comunale per circa 3 milioni e 685 mila euro, che potrà decidere a partire dal 31 luglio 2021 di utilizzarlo in tutto o in parte per finanziare spese di investimento, a favore dei cittadini.

“Viviamo un tempo, come noto a tutti, difficile e i numeri che abbiamo sono di buon auspicio anche per il futuro. Rigore e molta prudenza sono le nostre parole chiave verso il 2021 – aggiunge Fabrizio Castellari -. Certamente il 2020 è un anno molto particolare, caratterizzato dall’emergenza Covid-19 e da una fase intensa di lockdown in primavera e difficile anche in questo autunno per i cittadini e le imprese”.

Un anno nel quale la gestione commissariale è stata positivamente improntata al rigore e alla tenuta dei conti pubblici, che l’attuale Amministrazione comunale ha ereditato due mesi fa e che consente di portare all’esame del consiglio comunale una verifica degli equilibri di bilancio con numeri confortanti.

“Con questo atto, sul fronte degli investimenti, da qui alla fine dell’anno in corso andremo ad impegnare oltre 570mila euro per interventi pubblici, di cui 200mila euro per Palazzo Calderini, altrettanti per Ponticelli e le frazioni e ulteriori somme per interventi puntuali su strade e impianti sportivi. Sempre con questo atto, sulla parte corrente, viene potenziato il fondo di riserva fino a complessivi 850mila euro”, sottolinea il vicesindaco Castellari, che conclude: “In sintesi, mentre portiamo avanti fino al 31 dicembre di quest’anno tutte le spese impegnate e tutti gli investimenti possibili e realizzabili, per sostenere la qualità della vita dei cittadini, ci teniamo per il 2021 le risorse necessarie per affrontare questa fase del tutto nuova e per più aspetti complicata, all’insegna della prudenza e del rigore dei conti”.