Faenza. In occasione del 25 novembre, “Giornata mondiale per la lotta contro la violenza sulle donne”, l’Amministrazione comunale faentina ha voluto rendere omaggio a tutte le donne vittime di violenza schierandosi al loro fianco, grazie anche alla collaborazione con l’Associazione italiana Città della Ceramica, che ha dato il via ad una campagna volta a legare l’arte alle tematiche e problematiche sociali più profonde. In particolare, l’AiCC promuove eventi, flash mob, iniziative in cui le botteghe ceramiche espongono scarpette rosse (simbolo della lotta alla violenza di genere) in ceramica.

Panchine rosse inaugurate a Faenza

Anche in quest’anno così particolare l’AiCC e il Comune di Faenza hanno comunque voluto mettere in campo alcune iniziative nel pieno rispetto delle direttive relative all’ emergenza sanitaria in corso. Un primo momento è stato organizzato in piazza del Popolo dove il Comune di Faenza e l’Ente Ceramica hanno proposto per l’intera giornata del 25 novembre una installazione ideata da Oscar Dominguez. Nove basi bianche, sistemate esattamente nella piazza al centro delle quali si innalza un’asta di colore rosso a simboleggiare un raggio, hanno ospitato le scarpette rosse realizzate da alcuni ceramisti: Antonella Amaretti, Maria Elena Boschi, Elvira Keller, Carla Lega, Mirta Morigi, Monica Ortelli, Ifigenia Papadopoulou, Silvia Pedaci, Manifatture Sottosasso, Susanna Vassura e una dell’associazione Lampada di Aladino. Il progetto vuole essere un atto e una testimonianza iconica e creativa di un tema di alto valore umano e sociale.


Un secondo momento è stata l’inaugurazione in via Modigliana 16 (all’ingresso del Derkunst Garten) della “Panchina Rossa”, opera di Gian Franco Morini più conosciuto come Il Moro, realizzata dall’artista in memoria delle donne vittime di violenza.

Alle due iniziative ha partecipato Massimo Isola (nella doppia veste di sindaco della città e presidente dell’AiCC), la giunta di Palazzo Manfredi con il presidente del Consiglio Comunale, Niccolò Bosi, la consigliera regionale Manuela Rontini, in rappresentanza della Regione, la presidente dell’Ente Ceramica Faenza, Elvira Keller e rappresentanti dell’associazione Sos Donna che da anni si occupa di tutelare le donne vittima di violenza di genere.

(Annalaura Matatia)