Imola. Preoccupa la situazione nel territorio dell’Ausl imolese. Oggi sono 10 i decessi, mentre crescono ancora i positivi, 143 in 24 ore. Il tutto mentre diverse Regioni cambiano zona. Disposto il passaggio in zona arancione per Calabria, Lombardia e Piemonte e in zona gialla per Liguria e Sicilia. Rinnovate le misure restrittive vigenti per le Regioni Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Marche e Toscana.

Aggiornamento Italia ore 12 del 28 novembre

Sono 26.323 i positivi nelle ultime 24 ore in Italia (ieri erano stati 28.352) con 225.940 tamponi (+ 3.137). I decessi sono 686 (ieri 827), in totale 827. I casi complessivi da inizio pandemia 1.564.532. Buone notizie dalle terapie intensive che continuano a diminuire, nelle 24 ore – 20 ricoverati, in totale 3.762 (ieri erano 3.782). Calano ancora i ricoverati con sintomi: 33.299 (- 385). I positivi totali sono 789.308 (+ 1.415), i guariti odierni sono 24.214 per un totale di 720.861. In calo il rapporto tra positivi al Covid e test effettuati: 11,65% contro il 12,73% di 24 ore fa.

Crescono i decessi in Emilia Romagna: 71 contro i 66 di ieri, i casi positivi odierni sono 2.172 (+ 7) con 17.200 tamponi (ieri 21.304). 2.600 i guariti (ieri 3.281).

Nelle 24 ore i nuovi contagi in Lombardia sono 4.615 (ieri 5.389), Veneto 3.498 (3.418), Campania 2.729 (2.924), Piemonte 2.157 (3.1491), Lazio 2.070 (2.276), Puglia 1.573 (1.737), Friuli Venezia Giulia 1.432 (864), Toscana 1.196 (1.117), Sicilia 1.189 (1.566).

La situazione di ieri >>>>

La situazione in Italia in tempo reale >>>>

Le misure in vigore in Emilia Romagna >>>>

La situazione nell’Ausl di Imola

Anche oggi contagi in crescita: su 779 tamponi molecolari refertati ieri, oggi sono 143 i nuovi casi positivi registrati dall’Ausl di Imola. Si tratta di 88 asintomatici e 55 sintomatici: 11 persone erano già isolate, 47 casi sono stati individuati attraverso il tracciamento, 2 attraverso test di categoria, 1 per sierologico positivo. 28 casi sono riferibili a focolai noti. Sono 127 i guariti. Salgono a 3351 i casi di positività totali, mentre sono 1619 gli attivi.

Oggi registriamo purtroppo ben 10 decessi, avvenuti nei giorni scorsi, e che in parte riguardano ospiti di strutture per anziani. Ad oggi sono infatti 4 i decessi di ospiti della CRA Baroncini (su 5 positivi), 3 decessi alla CRA di Tossignano (su 35 positivi) ed 1 decesso alla residenza Villalba di Castel Del Rio.

Tra i decessi registrati oggi troviamo 6 persone residenti ad Imola (5 femmine di 95, 93, 86, 85 e 72 anni ed un maschio di 83 anni); 2 uomini di 86 anni residenti rispettivamente a Castel Del Rio e a Borgo Tossignano, 1 donna di Castel S. Pietro di 96 anni e un maschio di 76 anni residente a Dozza. Alle famiglia di queste persone va il profondo cordoglio di tutti noi.

Per quanto riguarda i ricoveri, 10 pazienti positivi sono ricoverati all’OsCo di Castel S. Pietro Terme (piano 4), 69 nei reparti Covid del Santa Maria della Scaletta del III e IV piano (in calo da ieri per dimissioni), 8 in ECU. In Terapia Intensiva, a Bologna, restano 5 i pazienti del nostro territorio ricoverati.

Situazione all’ospedale di Imola

Al VI piano dell’Ospedale di Imola, dove si è verificato, nei giorni scorsi, un focolaio che ha coinvolge operatori e pazienti, sono stato confermate al tampone molecolare 35 positività tra medici (5), infermieri e OSS. Ad oggi nessun operatore ha sintomi rilevanti e la grande maggioranza è del tutto asintomatica. Per garantire il funzionamento dei reparti di Medicina A e Geriatria durante il periodo di isolamento degli operatori positivi, l’Azienda ha definito la chiusura di 2 su 8 posti letto del reparto di semi-intensiva del II piano DEA, una riduzione delle prestazioni per esterni degli ambulatori diabetologici e reumatologici e il supporto ai turni notturni da parte dei chirurghi, come era già avvenuto nella prima fase della pandemia. Il piano di degenza è fin da subito stato bonificato e dopo ogni trasferimento e dimissione di paziente Covid è stata eseguita la sanificazione e sanitizzazione di ciascuna camera di degenza secondo procedura aziendale. In dato odierna sono stati effettuati anche i controlli di conformità di secondo livello che hanno rilevato una sola non conformità (mancata etichettatura di un prodotto igienizzante). Al momento al VI piano non sono presenti pazienti positivi al Covid, ma solo pazienti che con questi hanno avuto un contatto pregresso e che pertanto sono stati isolati in un’area definita del reparto di Geratria.

La situazione in regione

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 119.184 casi di positività, 2.172 in più rispetto a ieri, su un totale di 17.241 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 12,6%.

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 1.009 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 387 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone e 544 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 46,9 anni.

Sui 1.009 asintomatici, 480 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 106 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 16 con gli screening sierologici, 15 tramite i test pre-ricovero. Per 392 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 413 casi, poi quella di Modena con 364, seguono Reggio Emilia (305), Ravenna (184), Parma (181), Piacenza (166), Rimini (162). Poi Imola (143), Cesena (103), la provincia di Ferrara con 92 casi e Forlì (59).

Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 17.241 tamponi, per un totale di 2.096.063. A questi si aggiungono anche 1.871 test sierologici.

Sceso il numero dei casi attivi, cioè dei malati effettivi: a oggi sono 68.783 (-499 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 66.865 (-494), il 95,8% del totale dei casi attivi.

Purtroppo, si registrano 71 nuovi decessi, alcuni relativi ai giorni scorsi: 5 in provincia di Piacenza (4 uomini, rispettivamente di 80, 70, 84, 69 anni e una donna di 96 anni; 2 donne nel parmense di 91 e 88 anni, 3 in quella di Reggio Emilia (1 donna di 71 anni e una donna di 80 anni, un uomo di 78); 11 in quella di Modena (4 donne – di 82, 94, 80, 90 e 95 – e 7 uomini, rispettivamente di 89, 67, 86, 88, 84,49 e 86 anni); 11 in quella di Bologna (4 uomini – di 78, 83 e due rispettivamente di 86 – e 7 donne, di 94, 85,86,93,72, 96 e 95); 7 nel ferrarese (4 uomini di 73, 74, 68, 53 anni e 3 donne di 87, 72 e 91), 5 nel ravennate (3 uomini di 82, 87 e 91 anni – e 2 donne di 87 e 78 anni; 4 in provincia di Rimini (di cui 2 uomini di 64 e 66 anni – e 2 donne di 101 e 90 anni) e 23 a Forlì (12 donne di 82, 85, 89, 74, 78,91,92,81,85,86,80 e 88 – 11 uomini di 80,78,65,91, 90, 67,53, 92, 85,86, 83 e 87 anni). Il dato di Forlì risente di un disallineamento informatico dovuto a ritardi nel caricamento dei dati nei giorni scorsi.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 245 (-5 rispetto a ieri), invariato rispetto a ieri il numero dei ricoverati negli altri reparti Covid: 2.673.

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 12 a Piacenza (-3), 15 a Parma (+ 1), 34 a Reggio Emilia (invariato), 59 a Modena (-4), 57 a Bologna (+2 rispetto a ieri), 5 a Imola (invariato), 18 a Ferrara (-1),16 a Ravenna (+ 1), 4 a Forlì (invariato), 2 a Cesena (+1) e 23 a Rimini (-2).

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 2.600 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 43.717.

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 12.283 a Piacenza (+166 rispetto a ieri, di cui 64 sintomatici), 10.093 a Parma (+181, di cui 98 sintomatici), 17.153 a Reggio Emilia (+305 di cui 172 sintomatici), 21.574 a Modena (+364, di cui 223 sintomatici), 23.352 a Bologna (+413, di cui 235 sintomatici), 3.351 casi a Imola (+143, di cui 55 sintomatici), 5.853 a Ferrara (+92, di cui 23 sintomatici), 7.678 a Ravenna (+184, di cui 94 sintomatici), 4.444 a Forlì (+59, di cui 47 sintomatici), 3.827 a Cesena (+103, di cui 75 sintomatici) e 9.576 a Rimini (+162, di cui 77 sintomatici).