Imola. Ancora tre decessi nel territorio dell’Ausl di Imola in una giornata contrassegnata da 118 casi e 166 persone guarite. L’unico dato positivo di un periodo contrassegnato da un elevato numero di positivi e una ripresa dei decessi. Il tutto mentre si va verso un riposizionamento della Regione Emilia Romagna in zona gialla (entro il 3 dicembre la decisione), quindi con un riduzione delle misure di contenimento del virus.

Aggiornamento Italia ore 12 del 30 novembre

Calano i positivi in Italia: 16.377 (ieri erano stati 20.648) ma con una riduzione dei tamponi: 130.524 (- 46.410). Cresce però il rapporto tra positivi al Covid e test effettuati: 12,55% contro l’11,67% di 24 ore fa, un segnale che il virus sta ancora contagiando in maniera significativa. Diventa quindi importante decifrare i numeri che giorno per giorno giungono alla nostra attenzione. Anche perché i decessi tornano sopra quota 600: 672 contro i 541 di ieri, in totale 55.576. I casi complessivi da inizio pandemia 1.601.554. I ricoverati nelle terapie intensive calano di 9 unità (come ieri) per un totale di 3.74 ricoverati. Tornano a crescere i ricoverati con sintomi: 33.187 (+ 308). I positivi totali sono 788.471 (-7.300), i guariti odierni sono 23.004 per un totale di 757.507.


39 i decessi in Emilia Romagna nelle ultime 24 ore (ieri sono stati 30), i casi positivi sono 2.041 (ieri 1.850) con 11.000 tamponi (- 2.400). 497 i guariti (ieri 1.372).

Nelle 24 ore il Veneto supera la Lombardia nei contagi: 2.003 (ieri 2.617), Lombardia 1.929 (3.203), Campania 1.626 (2.022), Lazio 1.589 (1.993), Piemonte 1.185 (2.021), Sicilia 1.138 (1.024), Puglia 1.102 (907), Toscana 893 (908).

La situazione di ieri >>>>

La situazione in Italia in tempo reale >>>>

Le misure in vigore in Emilia Romagna >>>>

La situazione nell’Ausl di Imola

Nelle ultime 24 ore ancora tre 3 decessi di residenti nel nostro territorio. Si tratta di 2 persone residenti a Borgo Tossignano (una donna di 94 anni ed un uomo di 87 ospiti della Cra di Tossignano) ed un uomo di 59 anni di Casalfiumanese, infermiere del reparto Covid del S. Orsola e deceduto sabato scorso.

Il dato positivo riguarda i guariti che superano i positivi 166 a 118.

Su 902 tamponi refertati, sono 72 gli asintomatici e 46 i sintomatici. 20 persone erano già in quarantena al momento del tampone, 42 sono state individuate attraverso il tracciamento, 17 attraverso test di categoria, 1 attraverso un sierologico.

Il totale dei decessi nelle Cra pubbliche da inizio epidemia è di 8 persone: 3 a Tossignano e 5 alla Fiorella Baroncini di Imola.

Salgono a 3526 i casi di positività totali, mentre scendono a 1547 gli attivi (è stato ricalcolato il numero degli attivi sottraendo i decessi degli ultimi 3 giorni che per errore non erano stati calcolati, ndr).

Restano sostanzialmente stabili i ricoveri. 9 pazienti positivi sono ricoverati all’OsCo di Castel S. Pietro Terme (piano 4), 72 nei reparti Covid del Santa Maria della Scaletta del III e IV piano, 7 in ECU. In Terapia Intensiva, a Bologna, sono ancora 4 i pazienti del nostro territorio ricoverati.

La situazione in regione

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 123.073 casi di positività, 2.041 in più rispetto a ieri, su un totale di 10.992 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è del 18,5%.

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 1.189 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 390 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 345 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 48,1 anni.

Sui 1.189 asintomatici, 456 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 88 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 25 con gli screening sierologici, 8 tramite i test pre-ricovero. Per 612 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

La situazione dei contagi nelle province vede Modena con 471 nuovi casi; a seguire Bologna (393), Rimini (262), Reggio Emilia (222). Poi Ravenna (182), Parma (140), Ferrara (95), Piacenza (57). Quindi Imola (118), Forlì (54) e Cesena (47).

Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 10.992 tamponi, per un totale di 2.120.489. A questi si aggiungono anche 1.123 test sierologici.

I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 71.734 (+1.505 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 68.730 (+1.414), il 95,8% del totale dei casi attivi.

Purtroppo, si registrano 39 nuovi decessi: 6 in provincia di Piacenza (3 donne – di 42, 72, 92 anni – e 3 uomini, di 68, 75 e 82 anni); 2 in quella di Parma (un uomo di 86 e una donna di 88 anni); 7 in quella di Reggio Emilia (2 donne, rispettivamente di 66 e 90 anni, e 5 uomini: 2 di 71 anni, gli altri di 84, 86, 88 anni); 7 in quella di Modena (2 donne, rispettivamente di 86 e 90 anni, e 5 uomini: di 66, 81, 88 anni e 2 di 86 anni), 3 in quella di Bologna (tutti residenti nell’imolese: una donna di 94 anni e 2 uomini di 59 e 87 anni); 4 nel ferrarese (tutte donne: 81, 93 e 2 di 88 anni); 3 in provincia di Forlì-Cesena (una donna di 88 anni e 2 uomini, rispettivamente di 86 e 96 anni); 6 nel riminese (4 donne – rispettivamente di 90, 91, 92 e 94 anni – e 2 uomini, di 86 e 93 anni). Nessun decesso nel ravennate. Si è registrato, inoltre, a Ferrara il decesso di una persona non residente in Emilia-Romagna: si tratta di un 70enne di Occhiobello (Rovigo).

In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 5.753.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 249 (+4 rispetto a ieri), 2.755 quelli negli altri reparti Covid (+87).

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 14 a Piacenza (+1 rispetto a ieri), 15 a Parma (+2), 34 a Reggio Emilia (invariato), 59 a Modena (-1), 56 a Bologna (invariato), 4 a Imola (invariato), 20 a Ferrara (+1),16 a Ravenna (+1), 6 a Forlì (invariato), 3 a Cesena (+1) e 22 a Rimini (-1).

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite,sono 497 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 45.586.

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 12.463 a Piacenza (+57 rispetto a ieri, di cui 18 sintomatici), 10.393 a Parma (+140, di cui 89 sintomatici), 17.602 a Reggio Emilia (+222 di cui 136 sintomatici), 22.448 a Modena (+471, di cui 132 sintomatici), 24.053 a Bologna (+393, di cui 155 sintomatici), 3.526 casi a Imola (+118, di cui 46 sintomatici), 6.036 a Ferrara (+95, di cui 17 sintomatici), 8.062 a Ravenna (+182, di cui 64 sintomatici), 4.538 a Forlì (+54, di cui 36 sintomatici), 3.932 a Cesena (+47, di cui 32 sintomatici) e 10.020 a Rimini (+262, di cui 127 sintomatici).