Imola. Migliora la situazione nel territorio dell’Ausl di Imola. Nelle ultime 24 ore nessun decesso, 36 positivi e 130 guariti.

Aggiornamento Italia ore 12 dell’1 dicembre

Purtroppo non vi è tregua sul fronte dei decessi, 785 nelle ultime 24 ore, in totale 56.361. Crescono i positivi: 19.350 16.377 (ieri erano stati 16.377 ) con una crescita dei tamponi: 182.100 (+ 51.576). Cala però il rapporto tra positivi al Covid e test effettuati: 10,63% contro il 12,55% di 24 ore fa. I casi complessivi da inizio pandemia 1.620.901. Calano in maniera significativa i ricoverati nelle terapie intensive: – 81 per un totale di 3.663. Calano anche i ricoverati con sintomi: 32.811 (- 376). I positivi totali sono 779.945 (-8.526), i guariti odierni sono 27.088 per un totale di 784.595.

Tornano a crescere in decessi in Emilia Romagna: 52 contro i 39 di ieri. I casi positivi sono 1,471 (ieri 2.041) con 17.000 tamponi + 6.000). 1.308 i guariti (ieri 497).

Nelle 24 ore la Lombardia torna sopra 4.000: 4.048 (ieri 2.003), Veneto 2.535 (2.002), Lazio 1.669 (1.589), Piemonte 1.617 (1.185), Puglia 1.659 (1.102), Sicilia 1.399 (1.138), Campania 1.113 (1.626), Toscana 658 (893).

La situazione di ieri >>>>

La situazione in Italia in tempo reale >>>>

Le misure in vigore in Emilia Romagna >>>>

La situazione nell’Ausl di Imola

Su 533 tamponi refertati oggi sono 36 i nuovi casi positivi. 130 i guariti. Nessun decesso. 26 sono le persone positive asintomatiche, 10 quelle che presentano sintomi. 3 erano già in quarantena al momento del tampone, 21 sono state individuate attraverso il tracciamento e 3 sono riferibili ad un focolaio già noto. Salgono a 3562 i casi di positività totali, mentre scendono a 1453 gli attivi.

9 pazienti positivi sono ricoverati all’OsCo di Castel S. Pietro Terme (piano 4), 69 nei reparti Covid del Santa Maria della Scaletta del III e IV piano, 7 in ECU. In Terapia Intensiva, a Bologna, sono ancora 4 i pazienti del nostro territorio ricoverati in Terapia Intensiva Covid a Bologna

La suddivisione per Comune di residenza dei casi positivi attivi e relativo tasso di prevalenza su 1000 ab., alla data di ieri 30 novembre (la seconda colonna sono gli abitanti attuali), è la seguente:

 

Va segnalato che i tassi di prevalenza dei Comuni di Castel del Rio e Fontanelice dipendono dal basso numero di abitanti e da alcuni focolai specifici e già isolati che si sono verificati rispettivamente in una residenza anziani e in una piccola attività produttiva (a Castel del Rio) e alla scuola primaria (a Fontanelice). Esattamente come era successo due settimane fa con Mordano, che nei dati a ieri è rientrata completamente nel range medio grazie alle guarigioni di molti dei positivi da focolaio scolastico, questi tassi non devono affatto preoccupare i cittadini perché riguardano situazioni del tutto circoscritte. La prevalenza media per mille abitanti del Circondario Imolese resta infatti al di sotto della media regionale e nazionale.

La situazione in regione

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 124.541 casi di positività, 1.471 in più rispetto a ieri, su un totale di 16.816 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è dell’8,7%.

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 712 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 376 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 388 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 46,7 anni.

Sui 712 asintomatici, 416 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 49 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 21 con gli screening sierologici, 3 tramite i test pre-ricovero. Per 223 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

La situazione dei contagi nelle province vede Modena con 352 nuovi casi; a seguire Reggio Emilia (199), Ravenna (141), Parma (137), Bologna (136), Piacenza (130), Rimini (121), Ferrara (81). Poi Cesena (88), Forlì (50) e Imola (36).

È inoltre disponibile il report periodico sull’andamento della pandemia in Emilia-Romagna: per la seconda volta da fine settembre, il dato sui contagi rilevati ogni cinque giorni mostra una flessione, con 11.791 nuovi casi dal 22 al 26 novembre rispetto ai 11.998 dal 17 al 21 novembre. Il report completo al link: https://bit.ly/36qYuR3

Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 16.816 tamponi, per un totale di 2.137.305. A questi si aggiungono anche 1.679 test sierologici.

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 1.308 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 46.894.

I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 71.842 (+111 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 68.866 (+139), il 95,8% del totale dei casi attivi.

Purtroppo, si registrano 52 nuovi decessi: 8 in provincia di Piacenza (5 donne – di 68, 69, 86, 87 e 95 anni – e 3 uomini, di 76, 88 e 91anni); 5 in quella di Parma (una donna di 93 anni e 4 uomini rispettivamente di 67, 71, 72 e 83 anni); 2 in quella di Reggio Emilia (una donna di 96 anni e un uomo di 70); 8 in quella di Modena (4 donne, rispettivamente di 79, 81 92 e 99 anni, e 4 uomini di 81, 84, 91 e 95 anni); 9 nel ferrarese (6 donne rispettivamente di 58, 83, 90, 97 e due di 99 anni; 3 uomini di 37, 74 e 90 anni); 14 a Ravenna (8 donne di cui due di 80 anni, 2 di 88, 1 di 89, 1 di 90, 1 di 91 e una di 93; 6 uomini rispettivamente di 57, 66, 80, 83, 84 e 86 anni); 3 in provincia di Forlì-Cesena (una donna di 77 anni e due uomini di 71 e 64); 3 nel riminese (2 donne – rispettivamente di 87 e 96 anni – e un uomo di 95 anni). Nessun decesso nella provincia di Bologna.

In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 5.805.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 247 (-2 rispetto a ieri), 2.729 quelli negli altri reparti Covid (-26).

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 15 a Piacenza (+1 rispetto a ieri), 14 a Parma (-1), 34 a Reggio Emilia (invariato), 56 a Modena (-3), 56 a Bologna (invariato), 4 a Imola (invariato), 21 a Ferrara (+1),14 a Ravenna (-2), 7 a Forlì (+1), 3 a Cesena (invariato) e 23 a Rimini (+1).

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 12.593 a Piacenza (+130 rispetto a ieri, di cui 59 sintomatici), 10.530 a Parma (+137, di cui 111 sintomatici), 17.801 a Reggio Emilia (+199 di cui 101 sintomatici), a 22.800 Modena (+352, di cui 231 sintomatici), 24.188 a Bologna (+136, di cui 48 sintomatici), 3.562 casi a Imola (+36 , di cui 10 sintomatici), 6.117 a Ferrara (+81, di cui 16 sintomatici), 8.201 a Ravenna (+141, di cui 46 sintomatici), 4.588 a Forlì (+50, di cui 27 sintomatici), 4.020 a Cesena (+88, di cui 62 sintomatici) e 10.141 a Rimini (+121, di cui 48 sintomatici).