Aggiornamento Italia ore 12 del 2 dicembre. Nelle ultime 24 ore i Italia segnaliamo 684 morti (ieri 785) per un totale da inizio pandemia di 57.045. Ancora in crescita i positivi: 20.709 (ieri 19.350 ) con una crescita dei tamponi: 207.143 (+ 25.043). Cala ancora il rapporto tra positivi al Covid e test effettuati: 10,00% contro il 10,63% di 24 ore fa. I casi complessivi da inizio pandemia 1.641.610. Ancora un segno meno per i ricoverati nelle terapie intensive: – 47 per un totale di 3.616. Calano i ricoverati con sintomi: 32.454 (- 364). I positivi totali sono 761.230 (-18.715), i guariti odierni sono 38.740 per un totale di 823.335.

Ancora alto il numero dei decessi in Emilia Romagna: 69 contro i 52 di ieri. I casi positivi sono 1.569 (ieri 1.471) con quasi 20.000 tamponi (ieri 17.000). 2.037 i guariti (ieri 1.308). Nell’Ausl di Imola 47 i nuovi casi positivi, 72 i guariti e nessun decesso.

Nelle 24 ore in Lombardia vi sono stati 3.425 casi (ieri 4.048), Veneto 2.782 (2.535), Campania 1.842 (1.113), Lazio 1.791 (1.669), Puglia 1.678 (1.659), Piemonte 1.568 (1.617), Sicilia 1.483 (1.399).

La situazione di ieri >>>>

La situazione in Italia in tempo reale >>>>

Le misure in vigore in Emilia Romagna >>>>

La situazione nell’Ausl di Imola

Su 375 tamponi refertati oggi sono 47 i nuovi casi positivi. 72 i guariti. Nessun decesso. 31 sono le persone positive asintomatiche, 16 quelle che presentano sintomi. 4 erano già in quarantena al momento del tampone, 22 sono state individuate attraverso il tracciamento, 1 da sierologico. 12 casi sono riferibili ad un focolaio già noto. Salgono a 3609 i casi di positività totali, mentre scendono a 1428 gli attivi.

9 pazienti positivi sono ricoverati all’OsCo di Castel S. Pietro Terme (piano 4), 75 nei reparti Covid del Santa Maria della Scaletta del III e IV piano, 8 in ECU. In Terapia Intensiva, a Bologna, sono ancora 4 i pazienti del nostro territorio ricoverati.

La situazione in regione

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 126.110 casi di positività, 1.569 in più rispetto a ieri, su un totale di 19.676 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è quindi dell’8%, in calo rispetto all’8,7% di ieri.

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 838 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 288 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 401 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 44,7 anni.

Sui 838 asintomatici, 436 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 66 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 10 con gli screening sierologici, 7 tramite i test pre-ricovero. Per 319 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 316 nuovi casi; a seguire Rimini (293), Modena (191), Ravenna (186), Reggio Emilia (166), Piacenza (122) e Ferrara (118). Poi il territorio di Cesena (49), Imola (47) e Forlì (46), infine la provincia di Parma (35).

Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 19.676 tamponi, per un totale di 2.156.981. A questi si aggiungono anche 1.728 test sierologici.

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 2.037 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 48.931.

I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 71.305 (-537 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 68.366 (-500), il 95,9% del totale dei casi attivi.

Purtroppo, si registrano 69 nuovi decessi: 18 a Bologna (10 donne di cui quattro di 90 anni, due di 92 anni e le rimanenti di 63, 83, 87 e 93 anni e 8 uomini di cui due di 90 anni e i rimanenti di 73, 80, 81, 85, 91 e 96 anni), 10 a Ravenna (8 donne di 66, 72, 81, 83, 86, 90, 92, 97 anni e 2 uomini di 71 e 89 anni), 8 a Piacenza (6 donne di cui due di 92 anni e le rimanenti di 50, 74, 84 e 88 anni e 2 uomini di 85 e 89 anni), 7 a Reggio Emilia (4 uomini di cui tre di 72 anni e uno di 86 e 3 donne di cui due di 92 anni e una di 87), 7 a Ferrara (5 uomini di 55, 77, 82, 89 e 90 anni e 2 donne di 80 e 97 anni), 6 a Parma (4 donne di 61, 76, 86 e 99 anni e 2 uomini di 70 e 75 anni), 6 a Modena (4 donne di 85, 86, 89 e 92 anni e 2 uomini di 79 e 94 anni), 5 a Rimini (3 uomini di 78, 84 e 91 anni e 2 donne di 82 e 97 anni), 1 a Forlì-Cesena (1 uomo di 73 anni). Figura tra i decessi anche un uomo di 72 anni, diagnosticato dall’Ausl di Parma ma residente fuori Regione. In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 5.874.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 247 (invariato rispetto a ieri), 2.692 quelli negli altri reparti Covid (-37).

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 13 a Piacenza (-2 rispetto a ieri), 16 a Parma (+2), 34 a Reggio Emilia (invariato), 57 a Modena (+1), 60 a Bologna (+4), 4 a Imola (invariato), 18 a Ferrara (-3), 12 a Ravenna (-2), 6 a Forlì (-1), 3 a Cesena (invariato) e 24 a Rimini (+1).

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 12.715 a Piacenza (+122 rispetto a ieri, di cui 47 sintomatici), 10.565 a Parma (+35, di cui 19 sintomatici), 17.967 a Reggio Emilia (+166 di cui 61 sintomatici), 22.991 Modena (+191, di cui 121 sintomatici), 24.504 a Bologna (+316, di cui 123 sintomatici), 3.609 casi a Imola (+47, di cui 16 sintomatici), 6.235 a Ferrara (+118, di cui 31 sintomatici), 8.387 a Ravenna (+186, di cui 90 sintomatici), 4.634 a Forlì (+46, di cui 38 sintomatici), 4.069 a Cesena (+49, di cui 32 sintomatici) e 10.434 a Rimini (+293, di cui 155 sintomatici).

In seguito a verifica sui dati comunicati nei giorni passati sono stati eliminati 2 casi (1 a Ferrara, 1 a Modena) in quanto giudicati casi non Covid-19.