Medicina. I carabinieri hanno avviato le indagini per risalire agli autori di un furto aggravato che la notte del 9 dicembre è stato commesso ai danni di uno sportello bancomat della “Cassa di Risparmio di Ravenna”.

Da una prima ricostruzione dei fatti, i malviventi si sarebbero impossessati del denaro contenuto nel dispositivo che è stato aperto da un’esplosione provocata da un ordigno artigianale, fuggendo subito dopo.