Elio presenterà e canterà alcune “arie” al concerto natalizio della Fondazione Cassa di Risparmio

Imola. “Non ci ferma nessuno. Vogliamo entrare nelle case e nel cuore delle persone per regalare loro un’ora di gioia durante le festività natalizie, nonostante la pandemia antiCovid, in modalità digitale e non solo. Il concerto di Natale, con i grandi professionisti ‘Solisti di Salisburgo’ si terrà al teatro Stignani senza pubblico, ma in questi giorni attiveremo le associazioni di volontariato e tutti coloro che ci possono dare una mano per dare il massimo delle informazioni e fornire un’opportunità a tutti di vederlo e ascoltarlo”. Il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Imola Rodolfo Ortolani annuncia così il concerto di lunedì 28 dicembre alle 21 che ogni anno la Fondazione Carimola, in collaborazione con l’Emilia Romagna Festival e l’Amministrazione comunale, offre alla città e così avverrà pure in questo difficilissimo 2020, seppur con modalità diverse dal solito.

Come spiega il Maestro Massimo Mercelli per l’Emilia Romagna Festival, “sarà una serata di raro livello artistico con i Salzburg Chamber Soloists alle prese con un programma di grande fascino che farà rivivere le atmosfere dei grandi balli viennesi con danze trascinanti e frenetiche polke composte dai due fratelli Strauss, Johann e Josef. Ad aprire il programma sarà la Piccola serenata notturna in Sol maggiore K 525, scritta da Wolfgang Amadeus Mozart nel 1787, uno dei notturni orchestrali più celebri della storia della musica. Sul palco insieme al prestigioso ensemble, Elio (voce di Elio e le Storie Tese, ndr) che con la consueta simpatia presenterà i brani in programma, supportato da un testo del noto giornalista e critico musicale Stefano Valanzuolo. Elio si cimenterà con alcuni dei brani più famosi dell’Opera classica, per una reinterpretazione che sia contemporaneamente rispettosa della storia ma anche scherzosa. Dall’aria ‘Non più andrai, farfallone amoroso’ tratta da Le Nozze di Figaro a ‘Madamina’ del Don Giovanni fino a Gioacchino Rossini, nome gigantesco della musica mondiale, emiliano-romagnolo d’adozione, di cui eseguirà “Largo al factotum” la celebre Cavatina tratta da Il barbiere di Siviglia”.

Il concerto sarà trasmesso su Lepida Tv, la televisione della Regione Emilia-Romagna che include anche la piattaforma “Emilia Romagna Creativa” (www.emiliaromagnacreativa.it) e la web radio RER – Radio Emilia Romagna, e su Italiafestival.tv, l’associazione multidisciplinare che raccoglie alcuni tra i più prestigiosi festival italiani.

(m.m.)