Imola. Entreranno in servizio giovedì 17 dicembre i due nuovi agenti di Polizia Locale che vanno a completare il quadro delle sei assunzioni per il 2020, dopo i quattro agenti assunti nelle scorse settimane ed entrati in servizio il 15 novembre scorso. In totale, quindi, il corpo di Polizia Locale di Imola passa da 54 a 60 unità.

“Si completa in questo modo l’iter già positivamente avviato nei mesi precedenti al nostro insediamento, che ha portato sei nuove assunzioni – commenta  Fabrizio Castellari, vicesindaco con delega alla Polizia Locale -. Il corpo di Polizia Locale di Imola rappresenta una risorsa indispensabile al servizio dei cittadini e preziosa per il presidio del territorio ed anche della sicurezza, in un contatto e in una collaborazione che saranno sempre più stretti con tutte le forze dell’ordine”.

“La scelta di avere confermato la permanenza del Comune di Imola all’interno delle gestioni associate del Circondario Imolese, per quanto riguarda le funzioni di Polizia municipale e Polizia amministrativa locale, la cui delega è affidata al sindaco di Borgo Tossignano, Mauro Ghini, si conferma una scelta positiva che consente da un lato di continuare sulla strada del rafforzamento del corpo e dall’altra una migliore razionalizzazione delle risorse economiche, per consentirci di essere a più stretto contatto con i cittadini, sempre più vicini alle loro esigenze” aggiunge Castellari.

A questo proposito ricordiamo, ad esempio, l’avvio, nell’ottobre scorso, della presenza tutti i sabato mattina di una pattuglia a piedi della Polizia Locale in centro storico, durante il mercato ambulante e quella, una volta alla settimana, di una pattuglia in auto nelle frazioni, a rotazione, nei diversi quadranti del territorio comunale in cui sono ubicate.