Luca Dalmonte
(basketuniverso.it)

Imola. Luca Dalmonte, appena tornato in Fortitudo come primo allenatore, è imolese doc. Proprio in città è stato prima giocatore fra i giovani dell’allora arrembante Virtus Imola nelle giovanili della classe ’63 (ora ha 57 anni) dove era veloce play-maker nelle transizioni in attacco e “azzannatore” dei suoi dirimpettai in difesa.

Purtroppo i centimetri non lo hanno sorretto nella carriera in campo e ben presto è diventatore allenatore dei giovani gialloneri. Carattere da duro, urlacci a chi non era abbastanza attento in difesa, ma anche tanta tecnica e tattica. Dalla palestra di Santo Spirito al palazzo dello Sport “Amedeo Ruggi”, il passo è breve. Dal 1987 per due stagioni è il capoallenatore della Virtus Imola in serie B1. Nel 1989 è vice di Pasini, questa volta al Basket Brescia in A2 dove resta anche l’anno seguente, quando a dicembre viene lanciato alla guida della squadra in sostituzione del capoallenatore Riccardo Sales.

Dopo una stagione da responsabile delle giovanili della Libertas Forlì, passa alla Fortitudo Bologna: qui rimane nelle vesti di vice dal 1993 al 1997. Durante questo periodo, dopo l’esonero di Scariolo avvenuto nel novembre 1996, Dalmonte esordisce da capoallenatore in A1 vincendo il derby cittadino contro la Virtus Bologna. Un battesimo da idolo della “Fossa dei leoni”.

Ora, dopo una lunga carriera fra i canestri di tutta Italia, è tornato fortitudino in una stagione molto difficile (ultimi con obiettivo la salvezza) e ha ottenuto subito la prima vittoria a Pesaro dove la “sua mano” si è già vista in pochi giorni di allenamento. Al varco, lo aspettano altre prove difficili, ma intanto la società felsinea ha comprato Dario Hunt. ala-pivot che servirà come il pane a questa sponda di Basket City.

(m.m.)