L’illuminazione a Led nel parcheggio di via Oberdan a Castello

Castel San Pietro (Bo). La città del Sillaro sarà più bella e sicura grazie al progetto #CastelloCiVede, finanziato con 125mila euro di cui 89mila concessi dalla Regione Emilia-Romagna. Un progetto che l’Amministrazione comunale vuole far conoscere alla cittadinanza con un opuscolo che in questi giorni viene distribuito nelle case, allegato al nuovo numero del periodico comunale Castello Notizie.

“Lo avevamo promesso durante la campagna elettorale per il secondo mandato – annuncia il sindaco Fausto Tinti – e ora, grazie al sostegno della Regione Emilia-Romagna, è arrivato il momento di accendere una nuova luce sulla nostra città. Due sono le nostre priorità: potenziare i sistemi di videosorveglianza per prevenire le attività criminose supportando l’attività di controllo delle forze dell’ordine e ottimizzare l’illuminazione, soprattutto nelle frazioni in maggiore crescita demografica e nel centro storico, con l’obiettivo di incrementare la fruizione dei luoghi pubblici da parte di famiglie con bambini, adolescenti e anziani”.

#CastelloCiVede prevede in tutto cinque interventi.

  1. Riqualificazione del verde e dell’illuminazione del giardino di Via Volturno e dell’adiacente parcheggio Oberdan-Marconi all’ingresso del centro storico. Nel giardino siepi e cespugli laterali saranno sostituiti con arbusti di piccola dimensione a fioritura alternata, si proce­derà, poi, con un intervento di spalcatura dei tigli al di sotto dei quali verrà posato dello stabilizzato chiaro e fine, i corpi illuminanti esistenti saranno sostituiti con nuove armature a led che garantiranno una illuminazione più uniforme, il percorso pedonale sarà rifatto per renderlo fruibile anche ai cittadini con disabilità, saranno posizionate nuove panchine ai lati dell’area verde e giochi per i bambini nella parte centrale. Le 12 lampade a led attualmente presenti nel parcheggio saranno sostituite con altre sempre a led, ma con potenza maggiore e una diversa ottica.
  2. Realizzazione di nuovo impianto di illuminazione pubblica a Poggio Grande. Nel corso degli ultimi 10-15 anni, la frazione ha avuto una crescita demografica importante accompagnata dalla creazione di un nuovo quartiere residenziale. Si prevede l’installazione di un nuovo impianto di illuminazione pubblica che partirà dall’incrocio di via Cartara con gli Stradelli Guelfi e terminerà all’incrocio con via Poggio, andando così ad illuminare anche la zona retrostante la chiesa. L’impianto sull’incrocio sarà composto da un palo con doppio braccio in corrispon­denza dell’incrocio e da ulteriori sei pali, tutti i corpi illuminanti saranno costituiti da armature a led.
  3. Miglioramento dell’illuminazione nel parco Scania. Lungo via Scania, la principale via di collegamento tra il centro storico e il quartiere Bertella, si trova un parco pubblico, dotato di un’area giochi e di un campo da basket, utilizzato da bambini e ragazzi durante le ore diurne. Nel periodo invernale e nelle ore serali, tuttavia, è sotto utilizzato poiché privo di illuminazione e percepito dalla cittadinanza come insicuro. Sono inoltre presenti rilievi di terra rialzati rispetto all’area giochi e piante e siepi che nelle ore serali ostacolano la visibi­lità dalla strada e dai marciapiedi. Per rendere visibile sia l’area giochi sia i percorsi pedonali, si prevede l’installazione di tre nuovi lampioni con armatura a led ad una distanza reciproca che permetta un illuminamento omogeneo e privo di zone d’ombra, tramite l’uso di lampade di adeguata potenza e flusso luminoso.
  4. Miglioramento dell’illuminazione del Parco Mariver. A Osteria Grande, la più grande frazione di Castel San Pietro Terme, uno dei principali punti di aggregazione è rappresentato dal parco del laghetto Mariver. Sono qui insediate alcune attività commerciali, oltre ad un’area giochi per bambini e ad una scuola nautica che svolge la sua attività sulla superficie del lago. L’illuminazione del percorso pedonale all’interno del parco Mariver, dopo apposito studio e valutazione, sarà migliorata e potenziata attraverso l’implementazione di nuovi corpi illuminanti che permetteranno un migliore effetto visivo, con l’obiettivo di incentivare un uso sicuro del percorso da parte dei cittadini anche durante le ore di chiusura delle attività commerciali.
  5. Ampliamento della rete di videosorveglianza con scansione e verifica targhe. La rete di videosorveglianza con tecnologia Targa System, attualmente composta da 17 impianti, sta consentendo un’efficace azione di controllo sugli accessi al territorio comu­nale di automezzi segnalati dalle diverse forze dell’ordine e inseriti in apposite black list. Attraverso il controllo a distanza operato delle pattuglie della Polizia Locale, questo sistema permette una rapida individuazione e controllo sia del mezzo che degli occupanti. Per completare la rete di videosorveglianza si prevede l’installazione di 6 nuove teleca­mere con tecnologia Targa System in punti specifici del territorio.

Info: sito www.cspietro.it e pagina Facebook www.facebook.com/cspietro/ del Comune di Castel San Pietro Terme (clicca “mi piace” per seguire le iniziative).