Imola. Dopo aver tentato una rapina all’Ipercoop munito di forbicioni per rubare due bottiglie di vino al Centro Leonardo con relativa denuncia, due giorni dopo verso l’una di notte del 18 dicembre ha incendiato pure una parete della sala d’attesa della stazione dei treni.

Si tratta di un 46 di origine del Marocco trovato dai carabinieri che avevano ricevuto la telefonata di un cittadino preoccupato per le fiamme. Le indagini svolte dai militari dell’Arma per risalire ai responsabili dell’accaduto hanno portato all’individuazione dell’uomo ritenuto ormai socialmente pericoloso. Stando alla ricostruzione dei fatti, l’uomo, senza fissa dimora, avrebbe incendiato una coperta per scaldarsi, non riuscendo a controllare le fiamme che hanno annerito una parete della sala d’attesa e danneggiato una porta di servizio.

Il 46enne, senza fissa dimora, è stato denunciato per incendio dai carabinieri.