L’abitudine di ricercare servizi idraulici online è ormai consolidata grazie alla tendenza dei professionisti del settore di adattarsi alle necessità odierne: il pronto intervento per autospurgo, a questo proposito, è sicuramente uno dei più richiesti in rete, specie se occorre trovare i migliori professionisti in breve tempo, che possano intervenire in qualsiasi momento, assicurando un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Per individuare, ad esempio, un idraulico che operi nella Capitale, è possibile effettuare una ricerca sul web digitando su Google “autospurgo Roma”, così da scegliere, tra quelli disponibili, il migliore attivo nella propria zona di interesse.

Individuazione del portale migliore

Innanzitutto, se si tratta di un intervento di autospurgo con carattere di urgenza, ad esempio in presenza di ostruzione importante o fuoriuscita di liquami in ambiente domestico o lavorativo, sarà indispensabile individuare un portale che offra i suoi servizi 24 ore su 24, quindi attivo anche di notte per emergenza. Non solo, ma più informazioni saranno presenti sul sito, maggiore sarà la fiducia che s’instillerà nel cliente.

Ad esempio, potrebbero trovarsi brevi descrizioni della strumentazione in dotazione o consigli utili su come affrontare una problematica in attesa del professionista.

Infine, il preventivo dovrà essere chiaro fin da subito, anche a seguito di sopralluogo e il lavoro dovrebbe poter essere interamente pagato solo al termine. Se presenti, anche le recensioni del clienti che si sono già rivolti al servizio rappresentano un ottimo incentivo.

Come funziona un autospurgo

L’autospurgo non è altro che un grande camion su cui è posizionata un’autocisterna che può contenere notevoli quantità di liquido: grazie a un tubo flessibile e robusto che arriva a svariati metri di distanza (sia ai piani alti di un palazzo, quindi, che nelle profondità del terreno di una fognatura), si può aspirare l’ingorgo o convogliare acqua pulita. L’aspirazione può essere determinante per rimuovere una quantità di materiali che causano l’ostruzione, ma alle volte non è sufficiente e si devono ripulire a fondo le tubature.

Soprattutto nei sistemi fognari più complessi, queste non sempre sono dritte e parallele, ma possono anche presentare punti nascosti e persino curve a gomito: in questi casi, entra in gioco il canal jet che eroga getti d’acqua ad altissima pressione per eliminare ogni residuo da tombini, fognature e scarichi domestici. Risulta utile persino per ripulire grondaie o pavimenti esterni.

L’autospurgo, quindi, interviene sia all’interno che all’esterno: in questi ultimi casi sarà indispensabile almeno una volta l’anno per la manutenzione periodica di fosse biologiche e pozzi neri. Se si verifica un’ostruzione o risale cattivo odore dai condotti, molto probabilmente questa operazione non è stata eseguita correttamente oppure non si è provveduto per tempo.

Nonostante si tratti di punti di raccolta molto simili, differiscono perché, mentre la fossa biologica è dotata di un ulteriore sbocco più lontano che la collega al sistema fognario cittadino, il pozzo nero, tipico delle case singole o di campagna raccoglie le acque reflue con un ristagno permanente.

Allo stesso modo, sarà cura del professionista individuare l’intervento sulle cosiddette acque nere che rappresentano gli scarichi delle toilette vere e proprie o sulle acque grigie, che sono per la maggior parte costituite da ciò che proviene da lavabi, lavastoviglie e lavatrici, quindi sostanze oleose (ad esempio residui alimentari) oppure grasse (ad esempio detersivi).

Naturalmente, anche la fognatura vera e propria può avere bisogno dell’autospurgo, in particolare quando tombini o scarichi stradali si ostruiscono con fogliame o altri corpi estranei che non lasciano defluire correttamente le piogge più forti (acqua bianche).

Per individuare correttamente la sede dell’ingorgo e direzionare l’aspirazione o il canal jet solo dove sia effettivamente necessario, infine, il professionista potrà utilizzare un sistema di ultima generazione. Si tratta di un flessibile al quale viene collegata una videocamera che ispezioni la tubatura in profondità.