Il dottor Alberto Minardi

Imola. Sarà un Nucleo operativo coordinato dal dottor Alberto Minardi, direttore del Distretto di Imola, e composto da Maria Grazia Ciarlatani, responsabile dell’Ufficio di Supporto e di piano del Nuovo Circondario Imolese e da Roberta Tattini, presidente di Seacoop (gestore della CRA), che è stato investito, già dalle prossime ore, del compito di mettere in atto le strategie riorganizzative sulla CRA Venturini, (colpita da un rilevante focolaio) condivise con l’Unità di Crisi, coincidente con il Comitato di Distretto (composto dai dieci sindaci del Nuovo Circondario Imolese, ASP e AUSL).

Ad oggi il contagio si è diffuso a 65 ospiti e 18 operatori, ovvero una quantità davvero troppo grande, quindi errori da parte di qualcuno ce ne sono stati certamente.

Nella seduta del 22 dicembre, la neo-insediata Unità di Crisi ha condiviso la necessità di mettere in atto interventi ulteriori a quelli già effettuati dall’Ausl di Imola nelle scorse settimane, che hanno garantito l’inserimento di 10 infermieri e 2 OSS aziendali in struttura, oltre a fornire regolare supporto consulenziale di formazione e gestione.

L’analisi organizzativa ha evidenziato, quale prima esigenza, quella di sollevare dalla responsabilità di assistenza medica di CRA Venturini, i tre medici di medicina generale convenzionati che fino ad oggi l’hanno garantita, e di affidarla ai medici specialisti in Geriatria dell’Ospedale Civile di Imola.

Contestualmente, il Nucleo Operativo garantirà un costante controllo della situazione interna e metterà prontamente in atto strategie di gestione qualificanti, garantendo anche una comunicazione continuativa ed efficace con i famigliari degli ospiti.

A questo scopo, è messo a disposizione di ospiti, familiari e operatori, il numero di cellulare 366 68 43 832 attivo tutti i giorni, domenica e festivi compresi, dalle ore 8 alle 24, a cui risponderà direttamente il direttore del Distretto, Minardi.

“Si tratta di una decisione importante, che rende operativa fin da subito, in questa fase particolarmente delicata, l’azione dell’unità di crisi, finalizzata a garantire tutte le attività e le misure necessarie per la tutela della salute degli ospiti e del personale della struttura. A tale scopo è stato individuato un nucleo operativo composto da figure di forte rilievo, in grado di operare con efficacia per superare l’attuale situazione”,  commentano, Marco Panieri, sindaco di Imola e componente del Comitato di Distretto e Matteo Montanari, presidente del Nuovo Circondario Imolese.