Imola. Scoppia il caso della Cra di via Venturini, la più colpita dal Coronavirus dove sono stati rimossi i medici convenzionati dall’Unità di crisi costituita su indicazione del sindaco di Imola Marco Panieri, ma pure di altre strutture residenziali per anziani della città e del circondario.

La commissione Sanità è stata finalmente convocata nel pomeriggio del 29 dicembre. Ma il capogruppo della Lega Daniele Marchetti contesta le modalità con la quale è stata convocata. “Proprio ora che spuntano delle mail di medici che sollevavano dubbi sulla gestione interna della Casa Residenza Anziani Venturini, scompaiono dalla convocazione della commissione comunale Sanità i rappresentanti delle Cra imolesi. Come Lega avevamo chiesto di ascoltarli in commissione, insieme al direttore generale dell’Ausl di Imola, una richiesta sottoscritta da tutti i consiglieri del nostro gruppo e inoltrata ai sensi del comma 9 dell’articolo 10 del regolamento del consiglio comunale, procedura che impone alla presidenza della commissione di convocare la seduta richiesta entro venti giorni. La convocazione è arrivata per martedì 29 dicembre, ma tra gli invitati appare soltanto il direttore generale dell’Ausl Andrea Rossi. Come mai?”.

“Ora pretendiamo spiegazioni ed entro il 7 gennaio – insiste il capogruppo leghista – vogliamo ascoltare in commissione i rappresentanti delle Case Residenza Anziani del nostro territorio. Se ciò non avverrà, segnalerò immediatamente il mancato rispetto del regolamento del consiglio comunale al Prefetto. Se il Pd preferisce nascondere la testa sotto la sabbia, lo dica chiaramente, noi non intendiamo sorvolare su argomenti così importanti”.