Imola. Come ormai tradizione, la vigilia di Natale sono state assegnate le borse di studio con le quali Curti Industries premia i figli dei propri dipendenti, esclusivamente per i meriti scolastici. Le borse, assegnate agli studenti delle scuole superiori e dell’università, hanno un solo prerequisito, quello di avere una media superiore ai 9/10 (o a 100/110 per gli universitari).

Un momento dell’assegnazione delle borse di studio

Ai 5 ragazzi premiati quest’anno (tre delle scuole superiori e due dell’università), è stato assegnato un monte premi complessivo di 6.020 euro netti.

“Le borse di studio Curti vanno ai ragazzi meritevoli che durante l’anno svolgono il loro dovere: è questo il senso dell’iniziativa di Curti, fare vedere ai ragazzi che il merito viene premiato. E ancora più soddisfazione arriva dal vedere fra i premiati la figlia di un dipendente straniero, a testimonianza di una società e un ambiente multiculturale e proiettato al futuro. Le borse sono frutto di un accordo sindacale e seguono le numerosi iniziative di Curti nell’ambito della formazione e dei rapporti con le università e le scuole del territorio”.

(V.M.)