Imola. Ottanta messaggi, uno per ogni maglietta, risaltano su uno striscione affisso il 30 dicembre mattina sulla recinzione esterna dell’Ospedale Santa Maria della Scaletta di Imola, firmato dalla Polisportiva di Pallavolo Csi Clai.

Anche il mondo dello sport, fermo in questo momento di emergenza, è al fianco di tutto il personale dell’azienda sanitaria, che quotidianamente affronta la sfida imposta dal Coronavirus.

Sullo striscione campeggiano magliette di tutte le dimensioni, a testimonianza del fatto che alla sua realizzazione hanno partecipato grandi e piccini. Scritte belle e intense, come: “Grazie mille, mi fido di voi – Forza, grazie per tutto quello che fate”. In un momento in cui abbiamo dovuto rinunciare ad alcuni aspetti della nostra socialità, le ottanta magliette unite fra loro, danno il senso di un grande abbraccio.

“L’iniziativa è nata come un lavoro di gruppo – spiega Manuel Turrini direttore tecnico Csi Clai Imola – per sensibilizzare i ragazzi sul tema del Covid. Come prima cosa sono state raccolte le testimonianze di persone che lavorano nell’ambito della sanità. Da qui la realizzazione della magliette e l’idea di cucirle insieme realizzando uno striscione che siamo davvero lieti di donare all’azienda sanitaria. Un lungo lavoro che si è sviluppato in alcune settimane e che ci rende orgogliosi per gli effetti di consapevolezza avuto sui ragazzi e per l’opportunità di dimostrare concretamente la nostra vicinanza a chi affronta giorno e notte questa emergenza”.

“Il segnale di fiducia e di sostegno espresso con questo gesto è di grandissima importanza e supporto morale per tutti i nostri professionisti – ha commentato il dotor. Rodolfo Ferrari direttore dell’Unità Operativa di Pronto Soccorso e Medicina d’Urgenza dell’Azienda Usl di Imola -. Un bellissimo messaggio di solidarietà per tutti noi”