Imola Futuro, il gruppo civico che ha appoggiato nelle elezioni amministrative dello scorso fine settembre Marco Panieri come candidato a sindaco pur non riuscendo a ottenere nessun rappresentante in consiglio comunale, prende l’iniziativa scrivendo una lettera al presidente della Regione Stefano Bonaccini per chiedere che dal 7 gennaio tutte le scuole (anche le superiori) siano riaperte in presenza al 75%.

“Il dibattito sulla riapertura delle scuole si sta riaccendendo a livello istituzionale, creando molta preoccupazione nel mondo della scuola stesso e, soprattutto, fra le famiglie e gli studenti che stanno pagando il prezzo più alto di questa pandemia – sottolinea Imola Futuro -. Un Governo nazionale e territoriale che fa scontare alle giovani generazioni la colpa di non essere pronti per ripartire nel migliore dei modi possibile, riorganizzando tutto quello che era necessario riorganizzare attorno alla scuola per garantire la sicurezza di tutti (il trasporto pubblico, per fare soltanto un esempio), è tutto tranne che lungimirante”.

Intanto il gruppo civico imolese ha deciso di far sentire la propria voce attraverso una raccolta firme aperta a tutti i cittadini (https://www.change.org/p/stefano-bonaccini-appello-al-presidente-bonaccini-per-la-riapertura-delle-scuole-superiori-in-presenza) per chiedere di fare il possibile perché la scuola secondaria di secondo grado venga messa nelle condizioni di ritornare alla didattica in presenza nel minor tempo possibile.