Imola. “Oggi la nostra città ha una vita in più, segno di forza e speranza per il futuro della nostra comunità e ci congratuliamo per questo lieto evento, con la certezza che sarà portatore di luce per la vostra famiglia”. Con tali parole il sindaco Marco Panieri e l’assessore ai Servizi al cittadino, Elena Penazzi aprono la lettera di benvenuto a tutti i nuovi nati e le nuove nate residenti a Imola, inviata alle loro famiglie.

“Abbiamo pensato per voi a un piccolo dono, segno della nostra vicinanza alla vostra gioia più grande. I bimbi che nascono sono nuovi semi alla vita, che vanno piantati in un buon terreno affinché possano fare forti radici. Per questo pianteremo un albero dedicandolo ad ogni nuovo nato di Imola in questo 2021, anno che vogliamo sia di rinascita e coraggio”, aggiungono Panieri e Penazzi, concludendo con le “congratulazioni di cuore”.

L’iniziativa “Un albero per ogni nato”, con la messa a dimora di un albero per ogni nuovo nato nel corso dell’anno ha preso il via con la legge n.113 del 29 gennaio 1992, poi modificata dalla legge n. 10 del 14 gennaio 2013 che, fra le altre novità, estende l’iniziativa anche ai bambini adottati. Si può stimare che indicativamente, dal 1992 a tutto il 2019 compreso siano stati piantati circa 18.100 nuovi alberi, distribuiti in diverse zone della città, dalle aree adiacenti a parco Tozzoni alla zona industriale.