Castel San Pietro Terme (BO). Il progetto, nato nell’aprile 2020 per far incontrare la domanda dei cittadini e l’offerta da parte delle imprese locali, non solo nel periodo dell’emergenza per il Covid-19, ma soprattutto guardando al futuro, continua a crescere. #iocomprodacasa è lo spazio presente nella home page del sito web istituzionale www.cspietro.it che promuove le attività economiche del territorio che fanno consegne a domicilio.

Grazie alle proposte emerse in uno degli incontri online dello sportello “Pronto Sindaco!” (che si propone di raccogliere esigenze e criticità segnalate da attività economiche e associazioni del territorio con l’obiettivo di mitigare, contenere e superare gli impatti sociali ed economici della pandemia in corso), nella sezione “Prodotti Agricoli”, oltre ai 3 già presenti, sono stati inseriti altri 13 produttori segnalati da Coldiretti (zona Budrio/Medicina), che fanno vendita diretta e sono strutturati per la consegna a domicilio nel territorio del Comune di Castel San Pietro Terme.

Salgono così a 59 gli operatori economici aderenti a #iocomprodacasa, classificati in 10 diverse categorie. La categoria più “corposa” rimane comunque quella della “Ristorazione” con 22 proposte, di cui 15 nella sottosezione “Ristoranti, Pizzerie, Rosticcerie” e 7 in quella “Bar, caffetterie, gelaterie, pasticcerie”; seguono i “Prodotti agricoli” con 16 presenze e gli “Alimentari” con 9. Le altre categorie rappresentate, contenenti ciascuna uno o più operatori, sono: “Prodotti per la Pulizia”, “Erboristerie”, “Farmacie e parafarmacie”, “Officine”, “Cartolibrerie”, “Igiene personale”, “Giochi e giocattoli”.

“Aggiorniamo continuamente la sezione #iocomprodacasa aperta sul sito del Comune in occasione del primo lockdown. Questa iniziativa è la dimostrazione dell’impegno che le microimprese castellane stanno mettendo in campo per assicurare alle famiglie della Città la consegna a domicilio dei propri prodotti – sottolinea il sindaco Fausto Tinti -. Questo servizio ideato dall’Amministrazione comunale ha raccolto molte più adesioni di quelle che ci aspettavamo e speriamo ne raccolga ancora: è diventato in poco tempo uno strumento importantissimo che sarà ancora più prezioso ora che il distanziamento resta la regola e che è più che mai necessario porgere una mano soprattutto a chi è più solo. La nostra speranza è che questa possibilità di acquisto resti una alternativa sostenibile anche dopo la fine dell’emergenza sanitaria per rafforzare ulteriormente l’attaccamento dei cittadini ai prodotti dei commercianti castellani”.

L’Amministrazione comunale di Castel San Pietro Terme invita dunque le attività economiche ad aderire e i cittadini a utilizzare questo servizio.

Per consultare la sezione #iocomprodacasa, si accede dalla home page del sito. Da pc o tablet basta cliccare sul riquadro evidenziato con lo sfondo rosso inserito nel menù principale, che si trova nella fascia blu sotto il logo del Comune. Invece da smartphone bisogna cliccare sui quattro trattini orizzontali di fianco al logo del Comune per entrare nel menù principale dove si trova la sezione #iocomprodacasa.

In primo piano si trovano le informazioni per le attività che desiderano aderire e subito dopo l’elenco delle categorie merceologiche fra cui i cittadini possono scegliere per chiedere la consegna dei prodotti. In particolare, limitatamente al periodo di emergenza, tutte le attività che fanno consegne a domicilio di alimenti devono inserire questa modalità di consegna nelle procedure di autocontrollo. Tutte le altre attività che consegnano a domicilio altre tipologie di prodotti devono invece fare la Scia amministrativa per forme speciali di vendita, con conseguente allineamento del codice Ateco alla Camera di Commercio. Inoltre per poter essere inserite nell’elenco presente in questa sezione del sito istituzionale, tutte le attività devono compilare una liberatoria per la pubblicazione dei dati.