Ci sono persone alle quali sembra non importi nulla della forte pandemia da Coronavirus che interessa pure il territorio imolese. Infatti a Imola, qualche giorno fa, i carabinieri hanno denunciato un 31enne originario del Marocco che, sottoposto all’isolamento fiduciario per la sua accertata positività al Covid-19, era uscito di casa per andare a rubare in un negozio di abbigliamento al centro commerciale “Leonardo”.

Il furto è stato interrotto dal personale addetto alle vendite e la refurtiva, del valore di circa 400 euro, è stata recuperata dai militari dell’Arma intervenuti, quindi restituita al legittimo proprietario. Il 31enne marocchino è stato riaccompagnato a casa per proseguire il provvedimento sanitario che gli era stato imposto.

Durante i controlli antiCovid dei carabinieri in tutta la provincia di Bologna, ad Alto Reno Terme e Budrio, sono state applicate della sanzione accessoria della chiusura di cinque giorni, perché i titolari di un paio di bar stavano somministrando alimenti e bevande a clienti che avevano preferito la consumazione sul posto rispetto all’asporto per “ripararsi dal freddo”. Il caffè al banco è costato caro anche ai clienti che sono stati multati di 400 euro a testa.