Ozzano Emilia (BO). Quasi due anni di ricerca e investigazione per poi arrivare alla conclusione di questo lavoro di inchiesta sul progetto mondiale definito con l’acronimo 5G. Tutto raccolto in un volume autoprodotto, dal titolo “Così in alto Così in basso – Inchiesta sui segreti del 5G”, pubblicato da Editori liberi (il nome di quei cittadini che hanno contribuito economicamente alla pubblicazione del libro).

Dopo il successo di pubblico alla prima nazionale del 30 settembre 2020, a San Lazzaro di Savena, negli splendidi spazi dell’agriturismo “La corte dei ciliegi”, le presentazioni programmate in diverse regioni italiane sono state sospese a seguito delle nuove ordinanze nazionali relative al virus.

Chi desiderasse acquistare copia del libro, può scrivere alla mail ulissebugani@gmail.com, oppure, in caso di mancata ricezione o invio, a seguito di problemi tecnici, può telefonare al 348.8428834.

“5G: il controllo rende liberi”. Parafrasando il cartello sull’ingresso dei campi di sterminio, questo era stato il titolo di una serata di dibattito sul 5G a Firenze, nell’estate 2020. “L’altra faccia della medaglia. Quella che resta nascosta. Questo è il 5G – aveva raccontato Giuliano Bugani -. Niente a che vedere con la telecomunicazione. Ma una grande arma militare di controllo sociale e annientamento psichico e fisico. Non servono i reticolati metallici ad alta tensione per non fare evadere gli internati, come nei campi di sterminio. E’ sufficiente tutto ciò che appartiene a questo progetto mondiale, chiamato 5G, per non fare evadere dalla nuova carcerazione psicologica e mentale un intera umanità. Un progetto che nasce dalle prime intuizioni e scoperte di Nikola Tesla, carpite poi dai servizi segreti, e sviluppato attraverso gli esperimenti degli scienziati nazisti, sugli esseri umani, all’interno dei campi di sterminio, poi sviluppate nei decenni successivi alla seconda guerra mondiale. Il 5G è lo scontro ultimo e definitivo per il controllo del dissenso, della democrazia, e per la sopravvivenza indipendente. Questo libro svela le menzogne sul 5G sostenute da governi nazionali, partiti, sindacati, associazioni, scienziati, medici, ambientalisti”.