Emanuela Cavallari, la Oss del sesto piano dell’ospedale morta di Covid

Imola. Il sindacato Fials del circondario chiede alla direzione generale dell’Ausl di intitolare una targa/aula/ala di degenza del sesto piano o dell’ospedale, in memoria di Emanuela Cavallari, giovane Operatrice Socio Sanitaria dipendente dell’Azienda defunta a causa del Covid.

L’idea è quella di intitolare un ala/settore del sesto piano del Santa Maria della Scaletta alla memoria della collega Cavallari sia per un doveroso riconoscimento a una professionista che ha dedicato la sua vita all’assistenza dei malati, sia per offrire alle giovani generazioni di operatorisanitari e a tutti i cittadini un esempio e un riferimento professionale etico e morale fatto di alti valori.

Non è semplice condensare in poche righe ciò che “Manu” e’ stata per i colleghi e per l’utenza, un esempio leale di dedizione al proprio lavoro fatta di enorme umanità e senso del dovere, in prima linea senza remore per fronteggiare quest’emergenza che ha travolto tante persone.