Imola. Il sindaco Marco Panieri ha ricevuto il 29 gennaio pomeriggio, in municipio, una delegazione di Sì Cobas e di lavoratori della ditta Timelog, che operava in subappalto per la Cefla, interessati indirettamente alla vertenza che vede la cessione di un ramo d’azienda da parte della cooperativa imolese ad una multinazionale svedese.

La delegazione, in rappresentanza di lavoratori in presidio in piazza Matteotti, ha posto all’attenzione del sindaco il problema relativo alla mancata soluzione della vertenza che  riguarda i lavoratori dipendenti di Timelog, chiedendo garanzie per il loro futuro occupazionale. La richiesta è che la loro situazione entri nella trattativa che ha riguardato i lavoratori dipendenti di Cefla, interessati nella cessione del ramo d’azienda.

“Da parte mia c’è la piena disponibilità, come sempre, ad ascoltare tutte le istanze dei lavoratori, tanto più in una situazione economica così difficile come l’attuale, causa la pandemia. Pertanto, raccolgo le vostre sollecitazioni e le riporterò alle imprese interessate affinché si possa ricercare una soluzione positiva anche per i lavoratori”, ha dichiarato il sindaco nel corso dell’incontro con la delegazione.