Imola. Non ci sono grandi differenze fra gli studenti iscritti al primo anno scolastico 2021-2022 e quelli del periodo attualmente in corso, in presenza finora al 50% per la pandemia da Coronavirus, negli istituti superiori imolesi. Vediamo la situazione in ogni polo quando ormai le domande da parte dei ragazzi che ora stanno frequentando le terze medie si sono concluse.

Nel polo agrario sono 163 gli alunni che faranno la prima classe nel prossimo settembre contro i 171 del 2020 e precisamente saranno 109 allo Scarabelli e 54 al Ghini.

Nel polo tecnologico, numeri invariati, 313 nell’anno in corso e 313 in quello che verrà. In particolare saranno 197 all’Itis, 79 al liceo tecnologico e 37 all’Ipsia.

In leggero aumento i numeri al polo liceale, da 315 a 324 il prossimo settembre. Di questi, 119 al liceo scientifico, 19 al classico, 73 al linguistico, 76 a quello delle scienze umane e 37 a quello economico-sociale.

Un certo calo si nota all’Istituto d’istruzione superiore “Paolini-Cassiano” dove al prossimo anno scolastico sono iscritti 212 alunni invece dei 238 a quello precedente. La diminuzione più consistente si registra per Amministrazione Finanza e Marketing dove si passa da 166 a 127, poi c’è Costruzione Ambiente e Territorio con 25, mentre al Cassiano troviamo 38 iscritti ai Servizi commerciali e 16 ai Servizi per la sanità e assistenza sociale.

(m.m.)