L’assessore Pierangelo Raffini

Imola. Il Comune investirà oltre 40 milioni di euro (40.384.065 euro) in opere pubbliche nel triennio 2021/2023. Lo ha stabilito la giunta Panieri, che nei giorni scorsi ha approvato, con apposita delibera, il “Nuovo schema di programma triennale 2021/2023 ed elenco annuale 2021 dei lavori pubblici”. Di questi, 9.310.000 euro saranno investiti nel 2021, 8.335.000 euro nel 2022 e 22.739.065 nel 2023. Va ricordato che per gli interventi inseriti nel predetto Programma Triennale sono stati redatti da Area Blu adeguati livelli di progettazione o i relativi studi di fattibilità.

“Abbiamo realizzato un piano di lavori pubblici che tiene conto delle priorità della città portate avanti dalla giunta, per disegnare la città del futuro. A partire da interventi per qualificare le scuole; gli impianti sportivi, il tessuto urbano; il restauro del cimitero del Piratello; aumentare la manutenzione delle strade e realizzare opere per la viabilità, nell’ottica della sicurezza e della sostenibilità ambientale. In questo contesto voglio ricordare che l’anno scorso abbiamo dato l’avvio all’esecutibilità dei progetti delle due rotonde dell’asse attrezzato, per un investimento di 3 milioni di euro”, spiega Pierangelo Raffini, assessore ai Lavori Pubblici.

“C’è il massimo impegno nel realizzare questo nuovo programma triennale, avvalendoci anche dei trasferimenti dallo Stato, dei mutui Bei e delle risorse che potremo recuperare dal piano delle alienazioni”, aggiunge Raffini.

Fra i vari interventi in programma, da segnalare che per le scuole sono previsti investimenti complessivi per circa 14 milioni di euro, compresa la realizzazione della nuova scuola secondaria di primo grado di Sesto Imolese (3,4 milioni di euro); riguardo alla viabilità quasi 21 milioni di euro, (compresi 11,8 per completamento della bretella), a cui si aggiungono 300mila euro per lavori di messa in sicurezza stradale; 765 mila euro complessivi per la realizzazione della pista ciclabile tra via Farolfi e via Ortignola; 700 mila euro per la palestra Cavina, mentre 980 mila euro serviranno per il restauro, risanamento conservativo e adeguamento normative della Rocca sforzesca e 300 mila per la riqualificazione del giardino Rambaldi e piazzetta Scarabelli. Infine, altri 2 milioni sono destinati ad interventi al cimitero del Piratello (consolidamento cortina perimetrale ovest; messa in sicurezza loculi a ridosso del Gran Campo e restauro del Gran Campo);

Va precisato che nel programma triennale 2021/2023 sono indicati solo gli interventi che comportano un investimento sopra i 100 mila euro. “Nel calcolo complessivo delle opere che il Comune realizzerà vanno, pertanto, aggiunti gli importi per lavori che verranno messi in cantiere nel triennio e che potranno essere quantificati con esattezza a bilancio consolidato: tanti interventi piccoli o minori che, uniti e realizzati insieme a quelli di importo maggiore, consentiranno di creerà reale sviluppo, cambiamento e una città riqualificata che guarda con fiducia al futuro”, aggiunge l’assessore Raffini.

Interventi finanziati nel 2021 – Gli interventi finanziati nel 2021, per i quali Area Blu S.p.A ha redatto i progetti di fattibilità tecnico economica o gli studi di fattibilità, sono:

  • Riqualificazione “giardino B. Rambaldi e piazzetta Scarabelli”;
  • Riqualificazione Viale Andrea Costa – I Lotto;
  • Pelloni Tabanelli – manutenzione coperto ed efficientamento energetico;
  • Sottopasso ambito N8 Nord ferrovia – II Lotto;
  • Primaria Campanella – Certificato prevenzione incendi;
  • Primaria Ponticelli – Certificato prevenzione incendi;
  • Consolidamento strutturale ponte di viale Dante;
  • Cimitero del Piratello – consolidamento cortina perimetrale ovest;
  • Cimitero del Piratello – messa in sicurezza loculi a ridosso del Gran Campo;
  • Scuola media Valsalva – Manutenzione straordinaria su solai e messa in sicurezza – II Lotto;
  • Scuola media A. Costa – adeguamento sismico ed efficientamento energetico – I Lotto;
  • Materna comunale Sante Zennaro – adeguamento sismico ed efficientamento energetico;
  • Scuola elementare Pulicari – efficientamento energetico;
  • Canale dei Molini – messa in sicurezza copertura in corrispondenza di strade e ciclabili – II Lotto;
  • Manutenzione straordinaria ponte di Via Pisacane sul Santerno;
  • Nido comunale Campanella – Certificato prevenzione incendi;
  • Infanzia e Primaria Rodari – Certificato prevenzione incendi;
  • Lavori di messa in sicurezza stradale
  • Lavori messa in sicurezza ed abbattimento delle barriere architettoniche di piazza Mozart;

–      Realizzazione pista ciclabile tra Via Farolfi e Via Ortignola – I stralcio

Interventi finanziati nel 2022 – Gli interventi finanziati nel 2022, per i quali Area Blu S.p.A ha redatto i progetti di fattibilità tecnico economica o gli studi di fattibilità, sono:

  • Lavori di messa in sicurezza stradale 2022;
  • Scuola primaria Sante Zennaro edificio G – lavori di adeguamento sismico (mutui BEI)
  • Scuola primaria Sante Zennaro edificio H – lavori di adeguamento sismico (mutui BEI)
  • Realizzazione pista ciclabile tra Via Farolfi e Via Ortignola – II stralcio
  • Adeguamenti normativi Palestra Cavina;
  • Nuova scuola secondaria Sesto Imolese (mutui BEI)

 Interventi finanziati nel 2023 – Gli interventi finanziati nel 2023, per i quali Area Blu S.p.A ha redatto i progetti di fattibilità tecnico economica o gli studi di fattibilità, sono:

  • Cimitero del Piratello – Restauro del Gran Campo;
  • Lavori di messa in sicurezza stradale 2023;

–     Scuola Infanzia e Primaria Sasso Morelli (mutui BEI) – Certificato prevenzione incendi

  • Scuola secondaria e infanzia statale Sante Zennaro fabbricato P (mutui BEI) – miglioramento sismico;
  • Riqualificazione viabilità Viale D’Agostino e Montanara da v. Punta a V. Amendola;
  • Nuova rotatoria V. Lughese-V. Lasie;
  • Nuova rotatoria tra strada Provinciale Lughese e via S.Prospero;
  • Nuova rotatoria tra via Emilia e Via Zello;
  • Completamento asse nord-sud “II stralcio II tronco intervento B”;
  • Rocca Sforzesca – Restauro, risanamento conservativo ed adeguamento normativo;

Piano delle alienazioni – Sempre nei giorni scorsi, la giunta ha approvato anche l’elenco dei beni immobili non strumentali all’esercizio delle funzioni istituzionali, di proprietà del Comune, che possono essere venduti. Questo elenco dei beni immobili è propedeutico all’approvazione, da parte del consiglio comunale, del Piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari da allegare al bilancio di previsione 2021-2023.

In totale, nel triennio 2021/2023, il Comune prevede di incassare, nell’ipotesi di vendita di tutti i beni inseriti nel piano delle alienazioni, circa 3 milioni e 250mila euro, di cui 1 milione e 70mila euro nel 2021; 960 mila euro nel 2022 e 1.220.000 euro nel 2023. Fra questi beni immobili figurano porzioni di terreno, locali vari, alloggi, fra cui uno posto nel Centro cittadino ed altri Erp (in questo caso sono compresi anche dei garage); uffici, come quelli posti in piazzale Pertini, dove ha sede il Giudice di Pace.