Bologna. Con un a conferenza online, Giovanni Consorte, manager con un formidabile passato cooperativo alle spalle, annuncia che, attraverso l’associazione “SLW”  (Società Lavoro Welfare) intende giocare un ruolo importante nelle prossime consultazioni elettorali, con un occhio particolare alle prossime elezioni amministrative bolognesi.

Nel solco del riformismo europeo intende promuovere iniziative ed azioni per individuare i problemi e trovare le migliori soluzioni, e per questo intende avvalersi delle migliori competenze anche per evitare ostacoli ideologici che a suo avviso non hanno più ragione di esiste.

Ha quindi parlato di sanità, di sviluppo economico, di lavoro, di infrastrutture e migranti, fornendo per ogni argomenti alcuni indizio precisi sulla strada da percorrere.

A chi si rivolge Consorte? Alla voglia di liste civiche che anima le città e che forse non nascono per carenza progettuali strutturali. SLW può e vuole essere il canale per dare gambe a quella volontà e sostenere chi si metterà a disposizione di questi progetti.

Insomma, un navigator molto particolare che vuole condurre in porto chi pensa di avere idee per la propria città.

Abbiamo assistito al primo atto, non resta che attendere gli eventi.

(m.z.)