Faenza. Era presente pure anche l’ex marito, il 53enne Claudio Nanni indagato a piede libero per omicidio volontario pluriaggravato in concorso con persona ignota, ai funerali di Ilenia Fabbri, la 46enne faentina vittima di femminicidio che lavorava a Imola in una concessionaria d’auto.

L’uomo, l’ipotesi sulla quale si lavora è che si sarebbe accordato con un killer per far uccidere l’ex moglie con la quale si era separato da circa due anni  e con la quale aveva un contenzioso civile dopo che durante il matrimonio lei aveva lavorato nella sua autofficina, è entrato da un accesso defilato della chiesa del cimitero dell’Osseravanza, per evitare le domande dei giornalisti. Fuori dal cimitero c’erano diversi agenti della polizia per garantire il regolare svolgimento del funerale.

Durante la cerimonia, che si è tenuta in forma privata, la figlia convivente della 46enne, Arianna, ha letto un messaggio in ricordo della madre. Erano presenti anche le amiche più vicine a Ilenia Fabbri con scarpette rosse ai piedi simbolo della lotta alla violenza di genere.