Non c’è tregua, anche la giornata odierna è contrassegnata dall’aumento dell’indice di positività a tutti i livelli: nell’Ausl di Imola 12,5% (ieri 9,5%), in Emilia Romagna 15% (ieri 9,1%) e in Italia: 5,64% (ieri 5,36%). La Regione sottolinea come il dato non sia “indicativo dell’andamento generale visto il numero di tamponi effettuati che la domenica è inferiore rispetto agli altri giorni. Inoltre, nei festivi soprattutto quelli molecolari vengono fatti soprattutto su casi per i quali spesso è atteso il risultato positivo”. Resta il fatto che ormai da diversi giorni i dati tendono a peggiorare.
I casi a livello nazionale sono 9.630, un calo dovuto al minor numero di tamponi, 274 i decessi. In regione i casi sono 1.847 con 23 decessi, nell’Ausl di Imola nessun decesso e 125 i nuovi positivi (ieri 107), con 650 tamponi molecolari e 353 antigenici rapidi.

Aggiornamento Italia ore 14 del 22 febbraio

A livello nazionale i casi odierni sono 9.630 (ieri 13.452), con 170.672 tamponi (ieri 250.986). I decessi da inizio pandemia sono 95.992, i casi complessivi 2.818.863. Tornano a calare gli attuali positivi: 387.903 (in giornata – 992), mentre restano con il segno più i ricoverati nelle terapie intensive (+ 24) per un totale di 2.118 e i ricoverati con sintomi: 18.155 (+ 351). I guariti odierni sono 10.335 per un totale di 2.334.968.


L’Emilia Romagna oggi registra 23 decessi (41 ieri). I positivi sono 1.847 (ieri 1.852), con 12.312 tamponi totali (ieri 20.349). I guariti sono 1.325, ancora in crescita i casi attivi totali: 36.516 (+ 499 rispetto a ieri). Crescono anche i pazienti ricoverati in terapia intensiva: 194 (10 in più rispetto a ieri).

I positivi in Italia

In giornata l’Emilia Romagna è la regione con il maggior numero di contagi: 1.847 (ieri 1.852), seguono Lombardia 1.491 (2.514) e Campania: 1.202 (1.658). Le altre regioni sono sotto i mille contagiati in giornata.

La situazione di ieri >>>>

La situazione in Italia in tempo reale >>>>

La situazione nell’Ausl di Imola

Su 650 tamponi molecolari e 353 antigenici rapidi, sono 125 i nuovi casi positivi registrati dall’Ausl di Imola (27 nelle fascia di età 0-24 anni; 27 nella fascia 25-44 anni; 33 nella fascia 45-64; 38 dai 65 anni in su) di cui 66 asintomatici e 59 sintomatici. 48 positività sono emerse tramite tracciamento, 1 con test sierologico. 27 persone erano già isolate e 49 sono riferibili a focolaio già individuato. Sono 91 i guariti e non si registrano decessi per cui i casi attivi salgono a 1385 (ieri 1.351), mentre sono 8641 i casi totali da inizio pandemia. Oggi sono 44 le persone ricoverate per Covid nel reparto internistico di degenza ordinaria, 6 in ECU, 9 in OsCo e 13 in terapia intensiva

5154 le prime dosi di vaccino già inoculate e 3250 le persone che hanno completato il ciclo vaccinale.

La situazione in regione

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 247.856 casi di positività, 1.847 in più rispetto a ieri, su un totale di 12.312 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 15%, non indicativa dell’andamento generale visto il numero di tamponi effettuati che la domenica è inferiore rispetto agli altri giorni. Inoltre, nei festivi soprattutto quelli molecolari vengono fatti soprattutto su casi per i quali spesso è atteso il risultato positivo.

Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, che in questa prima fase riguarda il personale della sanità e delle Cra, compresi i degenti delle residenze per anziani, gli ultraottantenni in assistenza domiciliare e i loro coniugi, se di 80 o più anni, e le persone dagli 85 anni in su (dal 1^ marzo prenotazioni aperte anche per quelle dagli 80 agli 84 anni).

Le vaccinazioni in Emilia Romagna >>>>

Alle ore 15 sono state somministrate complessivamente 331.328 dosi; sul totale, 130.737 sono seconde dosi, e cioè le persone che hanno completato il ciclo vaccinale.

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 821 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 445 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 711 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 40,3 anni.

Sugli 821 asintomatici, 452 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 54 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione,16 con gli screening sierologici, 8 tramite i test pre-ricovero. Per 291 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 518 nuovi casi e Modena (331); poi Rimini (167), Reggio Emilia (159), Imola (125), Ferrara (124), Parma (119), Ravenna (117) e Cesena (112); seguono le province di Forlì (58) e Piacenza (17).

Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 8.504 tamponi molecolari, per un totale di 3.292.245. A questi si aggiungono anche 3.808 tamponi rapidi.

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 1.325in più rispetto a ieri e raggiungono quota 200.972.

I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 36.516 (+499 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 34.305 (+410), il 93,9% del totale dei casi attivi.

Purtroppo, si registrano 23 nuovi decessi: 2 a Piacenza (una donna di 86 anni e un uomo di 81 anni); 3 nella provincia di Parma (due donne di 77 e 87 anni e un uomo di 83); 3 nella provincia di Reggio Emilia (una donna di 96 e due uomini di 86 e 91 anni); 2 nella provincia di Modena (una donna di 94 anni e un uomo di 74); 3 nella provincia di Bologna (una donna di 93 anni e due uomini di 72 e 79 anni); 2 nel ferrarese (due donne, entrambe di 91 anni); 2 in provincia di Ravenna (due uomini, di 73 e 95 anni); 2 in provincia di Forlì-Cesena (una donna di 94 anni e un uomo di 90 anni); 4 nel riminese (due donne di 88 e 89 anni e due uomini di 76 e 94 anni).

In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 10.368.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 194 (+10 rispetto a ieri), 2.017 quelli negli altri reparti Covid (+79).

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 11 a Piacenza (numero invariato rispetto a ieri), 10 a Parma (+1),17 a Reggio Emilia (+1), 44 a Modena (+1), 56 a Bologna (+),13 a Imola (+1), 18 a Ferrara (+4), 3 a Ravenna (+1), 2 a Forlì (invariato), 6 a Cesena (invariato) e 14 a Rimini (-1).

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi:19.602 a Piacenza (+17 rispetto a ieri, di cui 12 sintomatici),17.127 a Parma (+119, di cui 80 sintomatici), 31.916 a Reggio Emilia (+159, di cui 59 sintomatici), 43.278 a Modena (+331, di cui 228 sintomatici), 50.257 a Bologna (+518, di cui 272 sintomatici), 8.641 casi a Imola (+125, di cui 59 sintomatici), 14.405 a Ferrara (+124, di cui 27 sintomatici), 18.596 a Ravenna (+117, di cui 68 sintomatici), 9.413 a Forlì (+58, di cui 40 sintomatici), 11.189 a Cesena (+112, di cui 84 sintomatici) e 23.432 a Rimini (+167, di cui 97 sintomatici).

Rispetto a quanto comunicato nei giorni scorsi, sono stati eliminati 11 casi, positivi a test antigenico ma non confermati dal tampone molecolare.