Imola. Una donazione di 4.379 euro è stata inviata il 23 febbraio mattina dal Comitato Pace e Diritti del circondario imolese a sostegno della campagna di solidarietà per i profughi in Bosnia Herzegovina, promossa da Arci, Acli, Caritas, Cgil e Comitato festival Sabir.
E’ stato possibile raccogliere tale importo grazie all’impegno di tutte le associazioni, i partiti del Comitato Pace e Diritti e i cittadini a titolo individuale, che hanno voluto contribuire con un’azione concreta a favore delle donne, degli uomini e dei bambini che stanno vivendo in condizioni disumane nella provincia bosniaca di Bihac.
Un’emergenza umanitaria nell’ultimo tratto della cosiddetta “rotta balcanica”, dove migliaia di profughi, dopo la repentina chiusura di uno dei principali centri di transito della zona, il campo Lipa, sono da settimane all’addiaccio in Bosnia.
Il Comitato Pace e Diritti del circondario imolese rinnova l’invito a partecipare alla raccolta fondi da destinare all’acquisto di beni di prima necessità, pacchi alimentari e legna per le cucine collettive a Lipa:
Per donazioni: Causale “Europa/ Rotta Balcanica”
ACLI/IPSIA | IBAN: IT35S0501803200000011014347

INTESTATO A: IPSIA

BANCA POPOLARE ETICA
Codice BIC Swift: CCRTIT2T84A

CARITAS ITALIANA | IBAN: IT24 C050 1803 2000 0001 3331 111
BANCA POPOLARE ETICA
Oppure è possibile donare on line al link: https://sostieni.ipsia-acli.it/crowd/balkan-route/