Imola. Una nuova illuminazione a risparmio energetico per le sedi imolesi di Hera in via Casalegno e via Molino Rosso. Nelle due sedi, infatti, sono appena terminati i lavori di rinnovo ed efficientamento grazie alle competenze della controllata Hera Luce, secondo gestore italiano nel settore illuminazione pubblica. Sarà così possibile raggiungere un risparmio energetico annuo, rispetto agli impianti di illuminazione esterna precedentemente installati, dell’84% in via Casalegno e del 57% in via Molino Rosso, equivalenti complessivamente al mancato consumo di quasi 23 tonnellate di petrolio e a una riduzione delle emissioni di anidride carbonica pari a circa 49 tonnellate.

In particolare, l’intervento ha interessato le aree esterne di pertinenza delle sedi imolesi: i cortili, i percorsi di entrata e uscita, i parcheggi adibiti ai mezzi aziendali e ai dipendenti. Per coniugare un’illuminazione adeguata con una maggiore efficienza è stata progettata e realizzata un’illuminazione più razionale, funzionale e moderna, con la sostituzione dei corpi illuminanti preesistenti con nuovi apparecchi led, che garantiscono una resa superiore a fronte di un minore assorbimento di energia.

È stata integrata l’illuminazione nelle aree che risultavano particolarmente buie e contemporaneamente si è puntato a diminuire l’inquinamento luminoso, mentre l’estetica è stata curata nei dettagli per rendere ancora più gradevole la percezione dell’ambiente da parte di chi ne usufruisce. Inoltre, il sistema realizzato è flessibile, in grado perciò di modulare l’illuminazione, nelle ore notturne, secondo le esigenze visive della singola area.

Le caratteristiche degli impianti e dei loro componenti rispecchiano i suggerimenti delle più recenti leggi, norme e prescrizioni di carattere nazionale e regionale. Sono stati applicati, anche in questa occasione, i Cam (Criteri ambientali minimi) per gli impianti di pubblica illuminazione, che forniscono indicazioni per razionalizzare i consumi e mettere in campo azioni coerenti con gli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 dell’Onu. Risparmio energetico e innovazione sono dunque i fattori su cui punta Hera Luce nei suoi interventi, tanto che la società ha recentemente messo a punto e presentato il primo modello in assoluto di economia circolare applicato all’illuminazione pubblica.