Bologna. Mai così tanti casi di Coronavirus nelle scuole di ogni ordine e grado dell’Emilia-Romagna come nel mese di febbraio: dagli asili nido alle superiori sono stati in totale 6.080 tra bambini, ragazzi, insegnanti e personale gli emiliano-romagnoli ad aver contratto il Covid.
Un aumento quasi del 70% rispetto alle quattro settimane piene di gennaio, quando i casi erano stati 3.614, e che equivale, in 28 giorni, a quasi un terzo dei casi dalla riapertura delle scuole a settembre: negli ultimi sei mesi, infatti, complessivamente risultano 18.197 positivi in età scolastica e 3.043 contagi tra insegnanti e personale. I numeri indicano infatti nelle ultime due settimane – dal 15 al 21 e dal 22 al 28 febbraio – una incidenza superiore ai 350 casi ogni 100.000 persone per tutte le fasce d’età dai 6 ai 18 anni, mentre tra i bambini fino ai 5 anni l’incidenza è vicina ai 250 casi.

Guarda tutti i dati >>>>

La situazione in giornata

101 nuovi positivi nell’Ausl di Imola (ieri 117) con 750 tamponi molecolari e 76 antigenici rapidi) con un indice di positività al 12,2%, in crescita rispetto all’8,6% di 24 ore fa. Nessun decesso e 10 guariti. In Emilia Romagna 2.040 positivi ed indice al 5% (ieri 20,8%). A livello nazionale indice in calo al 5,1% dopo il 7,7% di ieri. L’Istituto superiore della sanità intanto fa sapere che la variante inglese ormai incide sul 54% dei casi, molto al di sotto le altre: 4,3% la brasiliana, 0,45 la sudafricana.

Aggiornamento Italia ore 14 del 2 marzo

A livello nazionale 343 decessi e 17.083 nuovi positivi (ieri 13.114) con 335.983 tamponi (ieri 170.633). I decessi da inizio pandemia sono 98.288, i casi complessivi 2.955.434. Ancora in crescita gli attuali positivi: 430.996 (in giornata + 6.663), ancora in crescita i ricoverati nelle terapie intensive, 38 in più di ieri, per un totale di 2.327, e i ricoverati con sintomi: 19.570 (+ 458). I guariti odierni sono 10.057 per un totale di 2.426.150.

L’Emilia Romagna oggi registra 44 decessi (ieri 23). I positivi sono 2.040 (ieri 2.597), con 40.171 tamponi (ieri 12.463). I guariti sono 407, in crescita i casi attivi totali: 45.847 (+ 1.589 rispetto a ieri). Crescono anche i pazienti ricoverati in terapia intensiva: 239 (+ 3 in più rispetto a ieri).

I positivi in Italia

La Lombardia torna ad essere la regione con il più alto numero di contagi in giornata: 3.762 (ieri 2.135), seguono la Campania 2.046 (1.896), l’Emilia Romagna 2.040 (ieri 2.597), Piemonte 1.609 (1.155), Veneto 1.228 (603), Lazio 1.188 (1.044), Toscana 1.058 (877), Puglia 1.021 (631). Le altre regioni sono sotto i mille contagiati in giornata.

La situazione di ieri >>>>

La situazione in Italia in tempo reale >>>>

Le vaccinazioni in Italia >>>>

La situazione nell’Ausl di Imola

Su 750 tamponi molecolari e 76 antigenici rapidi, sono 101 i nuovi casi positivi registrati dall’Ausl di Imola (12 fino ai 14 anni, 17 nelle fascia di età 15-24 anni; 29 nella fascia 25-44 anni; 31 nella fascia 45-64; 12 dai 65 anni in su) di cui 44 asintomatici e 57 sintomatici. 41 positività sono emerse tramite tracciamento, 1 con sierologico ed 1 con test pre-ricovero. 50 persone erano già isolate e 14 sono riferibili a focolaio già individuato. Nessun decesso e 10 guariti.

I casi attivi sono 1839 (1.748), mentre sono 9425 i casi totali da inizio pandemia. 72 le persone in reparto Covid internistico (+ 2 rispetto a ieri), 8 in ECU (+ 2), 20 in terapia intensiva, di cui 8 ad Imola (come ieri) e 8 in Ospedale di Comunità Covid (come ieri).

6114 le prime dosi di vaccino già inoculate e 3996 le persone che hanno completato il ciclo vaccinale (in questo dato non sono presenti i vaccini in parte già inoculati al personale della scuola da parte dei medici di famiglia che saranno rendicontati nei prossimi giorni).

Oggi sono partite le prime vaccinazioni di anziani con oltre 80 anni in assistenza domiciliare trasportabili presso la Casa della Salute di Medicina (nelle foto i primi due coniugi vaccinati classe ’27 e ’33).

Vaccinazione nella Casa della salute di Medicina

A partire da domani presso il centro vaccinale Auditorium Osservanza si attiva una sessione pomeridiana dedicata di vaccinazione delle Forze dell’Ordine.

Vaccinazione nella Casa della salute di Medicina

Il report settimanale del territorio dell’Asul di Imola >>>>

La situazione in regione

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 265.214 casi di positività, 2.040 in più rispetto a ieri, su un totale di 40.171 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è del 5%.

Il Report settimanale sull’andamento dell’epidemia in regione >>>>

Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, che in questa prima fase riguarda il personale della sanità e delle Cra, compresi i degenti delle residenze per anziani, gli ultraottantenni in assistenza domiciliare e i loro coniugi, se di 80 o più anni, e le persone dagli 85 anni in su. Da ieri, 1° marzo, sono iniziate le prenotazioni anche per gli anziani con età compresa tra 80 e 84 anni.

Le vaccinazioni in Emilia Romagna >>>>

Alle ore 14 di oggi sono state somministrate complessivamente 402.599 dosi; sul totale, 140.910 sono seconde dosi, e cioè le persone che hanno completato il ciclo vaccinale.

Per quanto riguarda il personale scolastico, docente e no, ad oggi sono state somministrate dai medici di base 4.830 dosi AstraZeneca, per una campagna che si avvia ad andare a regime.

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 834 sono asintomatici, individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 554 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 625 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 42,4 anni.

Sugli 834 asintomatici, 361 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 39 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 26 con gli screening sierologici, 6 tramite i test pre-ricovero. Per 402 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 791 nuovi casi e Modena (310); poi Reggio Emilia (163), Rimini (136), Cesena (124), Imola (101), Ravenna (98), Ferrara (87) e Forlì (87). Seguono Parma (74) e Piacenza (69).

Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 21.921 tamponi molecolari, per un totale di 3.434.170. A questi si aggiungono anche 754 test sierologici e 19.050 tamponi rapidi.

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 407 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 208.757.

I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 45.847 (+1.589 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 43.132 (+1.483), il 94,1% del totale dei casi attivi.

Purtroppo, si registrano 44 nuovi decessi: 2 a Piacenza (un uomo di 89 e una donna di 94 anni) anni); 4 nella provincia di Parma (tre uomini di 82, 79 e 69 anni e una donna di 92 anni); 2 nella provincia di Reggio Emilia (due uomini di 81 e 77 anni); 6 nella provincia di Modena (due uomini di 89 e 78 anni e quattro donne, rispettivamente di 95, 88, 83 e 60 anni); 19 in provincia di Bologna (undici uomini di cui tre di 89 anni, 2 di 87, uno di 86, 85, 81, 80, 69 e 67 anni e otto donne di 96, 92, 91, 88, 83, 80, 71 e 67 anni); 3 nel ferrarese (tre uomini, rispettivamente di 84, 81 e 74 anni) e 3 nel ravennate (tre donne di 96, 94 e 81 anni). Poi 1 in provincia di Forlì-Cesena (un uomo di 71 anni) e, infine, 4 nel riminese (un uomo di 97 anni e tre donne di 90,84 e 83 anni).

In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 10.610.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 239 (+3 rispetto a ieri), 2.476 quelli negli altri reparti Covid (+103).

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti:10 a Piacenza (+1 rispetto a ieri), 12.a Parma (-1), 18 a Reggio Emilia (invariato), 51 a Modena (invariato), 67 a Bologna (+3), 20 a Imola (invariato), 24 a Ferrara (invariato), 10 a Ravenna (invariato), 4 a Forlì (invariato), 6 a Cesena (invariato) e 17 a Rimini (invariato).

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 20.114 a Piacenza (+69 rispetto a ieri, di cui 38 sintomatici), 18.126 a Parma (+74, di cui 37 sintomatici), 33.671 a Reggio Emilia (+163, di cui 102 sintomatici), 46.335 a Modena (+310, di cui 207 sintomatici), 54.678 a Bologna (+791, di cui 674 sintomatici), 9.426 casi a Imola (+101, di cui 87 sintomatici), 15.277 a Ferrara (+87, di cui 79 sintomatici), 20.118 a Ravenna (+98, di cui 36 sintomatici), 10.048 a Forlì (+87, di cui 19 sintomatici), 12.286 a Cesena (+124, di cui 87 sintomatici) e 25.136 a Rimini (+136, di cui 37 sintomatici).