Supporto psicologico a famiglie e adolescenti
(consigli.it)

Imola. Lo sportello gratuito di consulenza psico-educativa che il Comune, anche grazie al contributo della Fondazione Santa Maria Goretti, ormai da molti anni mette a disposizione delle famiglie e delle scuole per sostenerle nei compiti educativi e nelle situazioni di difficoltà, non poteva non confrontarsi con le nuove necessità e richieste di supporto psicologico che la situazione di pandemia dovuta al Covid-19 ha determinato anche nel territorio imolese. Una prima risposta sono i 5 brevi video (più un video introduttivo) che sono stati realizzati nelle scorse settimane, prima di questa ultima ondata pandemica, dal Servizio Diritto allo Studio del Comune e coordinati dalla responsabile Licia Martini. Denominati “pillole di riflessione”, sono nati con l’intento di accompagnare le famiglie con figli in età scolare in questo delicato periodo, in cui si sono modificati profondamente comportamenti e stili di vita e in cui quotidianamente siamo a contatto con immagini, esperienze, informazioni, incertezze e insicurezze che hanno un forte impatto sulle nostre vite.

Le 5 tematiche affrontate nei video – Nei video Alice Tabellini, psicologa, esperta di infanzia e adolescenza e di sostegno alla genitorialità, propone elementi di riflessione su alcune tematiche di grande attualità, legate ai processi di cambiamento e adattamento a cui siamo stati obbligati in questi mesi di pandemia:

Smart working e cura dei bambini: alcune riflessioni sui bisogni dei bambini e indicazioni su come conciliare lo smart working con le loro esigenze (definire i tempi di lavoro quando possibile, ricostruire le routine, essere sintonizzati sui bisogni dei bambini e riconoscere i propri stati emotivi).

Dad e adolescenti: riflessioni sui bisogni degli adolescenti in questo periodo di Didattica a distanza indicazioni su come sostenerli e mantenere il contatto con le routine e la “realtà” (igiene personale, tempo di studio/tempo di svago, costruzione di nuove routine).

Il distanziamento sociale: spunti di riflessione sul ruolo della socializzazione nel benessere psicologico, su come utilizzare a nostro vantaggio le richieste di distanziamento fisico/sociale (coltivare interessi, dedicarsi del tempo) e come mantenere i rapporti anche se lontani (videochiamate).

Il Covid-19, nemico invisibile: riflessione sulle emozioni connesse al Covid (ansia/sottovalutazione del rischio) e identificazione delle strategie per conviverci (stare nel qui ed ora, cura di sé, attività fisica, relazioni, rispetto delle norme igieniche, evitare la sovraesposizione mediatica);

Quando chiedere aiuto? Analisi e riconoscimento dei segnali di sofferenza in adulti, ragazzi e bambini che possono spingerci a chiedere aiuto.

I video sono visibili dal sito web del Comune di Imola al link https://www.comune.imola.bo.it/scuola-formazione/ e sono pubblicati nel canale Youtube del Comune di Imola al link: https://www.youtube.com/channel/UCO8Y5yOUFhJiL-ZjQVJUr_A

Castellari: “Continua l’attività dello sportello gratuito di consulenza psico-educativa” – Questi video sono spunti ed occasioni di riflessione su situazioni inedite ed inaspettate che stanno cambiando anche in modo profondo le nostre vite. Più in generale, nel caso le famiglie ritenessero utile un supporto psicologico personalizzato, è possibile accedere allo sportello gratuito di consulenza psico-educativa, tenuto dalla dott.ssa Alice Tabellini, che continua l’attività a distanza, online su appuntamento (per prenotarsi scrivere a: sportello.psicoeducativo@comune.imola.bo.it o telefonare al numero 339 4883026).

“E’ molto positivo che continui l’attività dello sportello gratuito di consulenza psico-educativa per le famiglie con figli in età scolare. Si tratta di uno strumento utile sempre, ma certamente molto prezioso anche in questa stagione straordinaria e più difficile. Tutta la scuola in tempo di Covid si confronta con fatiche nuove e insolite e questo può riflettersi sulle famiglie”, sottolinea Fabrizio Castellari, vicesindaco con delega alla Scuola.

“Desidero esprimere la gratitudine di questa Amministrazione comunale verso la Fondazione Santa Maria Goretti che da molti anni contribuisce con risorse proprie a questo importante servizio, così declinando lo spirito più autentico dei suoi fondatori. Infine, esprimo un pensiero di profonda gratitudine e riconoscenza a tutte le scuole del territorio, ai dirigenti, ai docenti, alle segreterie, agli alunni ed alle loro famiglie per lo sforzo enorme che è richiesto a tutti per affrontare questa fase straordinaria e difficile, dalla quale speriamo di uscire quanto prima”, conclude Castellari